Firma in arrivo, il Milan è ormai un ricordo

Il ‘Gallo’ Belotti potrebbe presto rinnovare il proprio contratto con il Torino. Il calciatore è stato accostato al Milan, oltre che a Roma e Inter

Maldini e Massara
Maldini e Massara (© Getty Images)

Il calciomercato dei prossimi parametri zero si animerà nel mese di febbraio ma già si stanno delineando i possibili affari. Sono tanti i calciatori che hanno un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Tra questi ci sono chiaramente anche i rossoneri Franck Kessie e Alessio Romagnoli, di cui vi stiamo tanto parlando.

C’è pessimismo per una firma di entrambi i calciatori ma la trattativa per l’ivoriano è ancora viva e potrebbe rivelarci delle sorprese. Dando uno sguardo in Serie A ci sono situazione diverse: a Roma, ad esempio, il rinnovo di Lorenzo Pellegrini appare davvero ad un passo.

Discorso diverso per Marcelo Brozovic, con l’Inter, e Lorenzo Insigne e Paulo Dybala per Napoli e Juventus. Liberarsi a zero sembra essere diventata sempre più una strategia dei calciatori e dei procuratori per riuscire a strappare un contratto decisamente migliore.


Leggi anche:


Il punto su Belotti

Da Tuttosport, in edicola stamani, arrivano novità in merito ad un calciatore importante, che attualmente ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2022. Stiamo parlando di Andrea Belotti. L’attaccante è attualmente infortunato ma il nuovo Torino di Juric sembra convincere anche il Capitano.

C’è la sensazione che la squadra granata, anche grazie ai tanti innesti arrivati a fine mercato, ma soprattutto per il lavoro del tecnico croato, possa finalmente uscire dalla mediocrità degli ultimi anni.

Al Gallo, Cairo avrebbe offerto un ricco contratto da 3,3 milioni netti più bonus a stagione per quattro anni, più un milione di bonus al momento della firma. Una proposta davvero importante, che Belotti sta prendendo in considerazione, con la fumata bianca che potrebbe essere davvero vicina.

Belotti è tra i tanti calciatori accostati al Milan. L’attaccante potrebbe rappresentare il rinforzo ideale, vista l’età di Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud.