Dalla Spagna – Romagnoli, è fatta: addio Milan, resta in Italia

Sembra già tutto scritto per l’addio di Romagnoli al Milan al termine della stagione. Scelta la prossima destinazione.

Romagnoli Alessio
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

C’è un calciatore del Milan attuale che occupa un ruolo importante, anche a livello gerarchico e istituzionale. Ma nonostante ciò sembra sempre più vicino a dare l’addio al club rossonero, per diversi motivi che non riguardano solo le questioni di campo.

Si tratta di Alessio Romagnoli, capitano del Milan ormai da diversi anni, che però non sembra più così legato alla sua squadra. Il classe ’95 ha perso la titolarità assoluta dopo gli arrivi di Kjaer prima e Tomori poi, ma il suo possibile addio a fine stagione è dettato da altro.

Ovvero dal contratto in scadenza a giugno 2022. Un ostacolo imponente per il Milan, che rischia seriamente di perdere il proprio difensore mancino a costo zero, sulla scia degli addii dolorosi di Donnarumma e Calhanoglu. Intanto dalla stampa spagnola arrivano conferme in tal senso.


Leggi anche:


Romagnoli alla Juventus, tutto già scritto

Romagnoli già percepisce dal Milan uno stipendio molto alto, addirittura vicino ai 5 milioni netti a stagione. Ma l’agente Mino Raiola vorrebbe addirittura qualcosa in più per rinnovare con i rossoneri. Impossibile accontentarlo, vista la politica del club di non scendere a patti con gli agenti.

Raiola ha fatto sapere di recente di considerarlo un top-player e dunque andrà trattato come tale. Ma evidentemente lontano dal Milan, visto che di trattative per il rinnovo non se ne parla affatto. Secondo gli spagnoli di Todofichajes.com, addirittura sarebbe già stato scritto il futuro di Romagnoli.

L’ex Roma e Sampdoria potrebbe a breve accordarsi ufficialmente con la Juventus. I bianconeri sono ampiamente in pole per ingaggiare a costo zero Romagnoli, magari come erede di capitan Chiellini. Un colpaccio ormai già programmato, che potrebbe anche essere definito all’inizio del 2022.

Una beffa per il Milan, che vedrebbe i rivali della Juve ingaggiare un difensore ancora giovane e che ha dimostrato in carriera di saper essere affidabile, anche se a volte a fasi alterne. I rossoneri dovranno poi correre ai ripari e trovare sul mercato un sostituto all’altezza.