Vlahovic e l’idolo Ibrahimovic: “Mi ha dato un consiglio”

Vlahovic nutre grande ammirazione per Ibrahimovic, un modello per il talento della Fiorentina. Ha ricevuto anche un consiglio da Zlatan.

Vlahovic Dusan
Dusan Vlahovic (©Getty Images)

I tifosi delle big italiane sognano un centravanti come Dusan Vlahovic, stella della Fiorentina. Nonostante le varie richieste, soprattutto dall’estero, Rocco Commisso ha trattenuto il serbo.

Non c’è ancora il rinnovo del contratto, la cui scadenza è fissata per giugno 2023, però il club viola è contento di avere ancora il proprio attaccante in squadra. 5 gol in 5 presenze in questo avvio di stagione, decisamente un buon modo di iniziare.

Intervistato da DAZN, l’ex Partizan Belgrado ha motivato la sua decisione di rimanere alla Fiorentina: «A Firenze si sta da Dio. Sono arrivato qui quando ero molto piccolo. Noi dei Balcani facciamo le cose con il cuore. Penso che qui posso crescere ancora e fare altri passi avanti. Ne ho parlato con gli amici e con la famiglia».

Inevitabile parlare di chi è stato ed è un suo idolo, ovvero Zlatan Ibrahimovic. Vlahovic nutre grande stima nei suoi confronti: «Mi piaceva per la sua voglia di vincere e il suo carattere. Fa giocate mostruose. Dopo il 2-3 a Firenze della scorsa stagione ho provato a chiedergli la maglietta, me l’ha data e abbiamo fatto una foto. La dedica era nella nostra lingua, abbiamo parlato in serbo. Mi ha detto che devo continuare così».

Il bomber della Fiorentina era stato accostato pure al Milan, però non c’è stato niente di concreto. Troppo elevata la valutazione del cartellino e forte anche la volontà di Commisso di tenere il giocatore a Firenze. L’Atletico Madrid aveva offerto circa 60 milioni di euro e non erano bastati. Impensabile per la società rossonera mettere sul tavolo una cifra del genere.