Spezia-Milan, non solo il 2-0 del 2021: l’altro precedente sfavorevole al Picco

Il Milan torna al Picco di La Spezia sette mesi dopo la sconfitta per 2-0 che ha, di fatto, avviato la rimonta Scudetto dell’Inter nello scorso campionato. Prima dello scorso anno, i rossoneri avevano già giocato un’altra volta contro i bianconeri in trasferta e non era andata bene …

Andryi Shevchenko
Andryi Shevchenko (Getty Images)

Un sabato sera inaspettato quello del 13 febbraio scorso quando il Milan si presenta al Picco di La Spezia con l’intenzione di consolidare il primato in classifica a una settimana dal derby con l’Inter. Le aspettative dei rossoneri si sfaldano, tuttavia, al cospetto degli uomini di Italiano che disputano la miglior partita della stagione, dominano e vincono 2-0 senza che il Milan riesca a creare un’azione da gol.

Un precedente, dunque, non di buon auspicio in vista del match di sabato 25 settembre nel quale il Milan, in caso di vittoria, ha l’opportunità di portarsi in vetta da solo in classifica in attesa degli impegni di Inter e Napoli contro Atalanta e Cagliari.

Oltre al match di campionato dello scorso anno, il Milan aveva giocato un’altra volta al Picco con esiti altrettanto deludenti. Era il 19 maggio 2000 e i rossoneri, all’epoca allenati da Zaccheroni, furono invitati a La Spezia per festeggiare la promozione in Serie C1 dei bianconeri.


Leggi anche 


Spezia-Milan, l’amichevole del 2000

Quattro giorni prima l’amichevole a La Spezia, il Milan aveva chiuso il campionato al terzo posto con il 4-0 all’Udinese decisivo per la qualificazione ai preliminari di Champions League. Nonostante la stagione conclusa, Zaccheroni schiera la migliore formazione possibile al Picco ad esclusione dei Nazionali impegnati di lì a poco all’Europeo.

Bologna-Milan, Zaccheroni
Zaccheroni, allenatore del Milan nel 2000 (Getty)

Davanti a Rossi, difesa composta da Costacurta, Sala, Chamot; in mediana Guglielminpietro, De Ascentis, Giunti e Serginho con Ganz,Shevchenko e Leonardo in avanti. Lo Spezia allenato dall’ex calciatore dell’Inter, Andrea Mandorlini, non vuole sfigurare davanti al proprio pubblico festante ed è già in vantaggio di due reti al 10′ con i gol di Zamboni e De Vincenzo. Sheva accorcia le distanze a fine primo tempo ma non basta. Nella ripresa, i bianconeri che schieravano in attacco l’ex rossonero Agostini con Igor Zaniolo (padre di Niccolò), chiudono il match sul 4-1 con altri due gol di Sanguinetti e Carlet.

Un passivo pesante, nonostante la sfida amichevole, se si pensa che tra le due squadre, all’epoca c’erano tre categorie di differenza. Dal 2000, Milan e Spezia si incontreranno di nuovo in Coppa Italia, prima dei due precedenti dello scorso anno in Serie A. Ad imporsi nel match di ottavi di finale del 15 gennaio 2014 a San Siro fu il Milan per 3-1. In gol Pazzini, Robinho e Honda.