Milan, che fine ha fatto Messias? La partita del possibile debutto

Il trequartista brasiliano è arrivato in rossonero nell’ultimo giorno di mercato ma non è ancora sceso in campo con la maglia del Milan

Junior Messias
Junior Messias (acmilan.com)

Junior Messias e lo strano caso che preoccupa i tifosi del Milan. Perché il brasiliano non ha ancora disputato nemmeno un minuto con la maglia rossonera? In questo articolo cerchiamo di dare una spiegazione logica alla sua assenza, strana in quanto non è nemmeno mai stato convocato.

Per prima cosa cerchiamo di capire se quello di Junior Messias può diventare un caso. I tifosi del diavolo vogliono capire perché ancora non risulta tra gli uomini a disposizione di Pioli, quanto meno per disputare i minuti finali di una partita.


Leggi anche:


Messias, dobbiamo preoccuparci? Ancora non è pronto

Spesso Stefano Pioli ha trattato l’argomento nelle varie conferenze stampa di questa stagione, ma la risposta è sempre la stessa: “Junior Messias sta lavorando per entrare in condizione. Non è ancora pronto fisicamente, ma presto lo sarà”.

Ecco, gli amanti del Milan vorrebbero capire cosa intende il tecnico emiliano con “presto“. Perché Messias, prima dell’approdo in rossonero, era comunque tesserato con il Crotone, società con cui stava svolgendo la preparazione atletica. Possibile che sia arrivato a Milanello presentandosi in condizioni disastrose?

Siamo ormai giunti alla sesta giornata di campionato e di Messias non c’è ancora traccia. Le sue parole di affetto nei confronti della storia del Milan sono ammirevoli, il brasiliano è intenzionato a regalare tante gioie al pubblico di San Siro ma per farlo dovrà pur scendere in campo prima o poi.


Leggi anche:


Messias, quando in campo? La partita del possibile esordio

Fuori dai convocati anche contro lo Spezia e, quasi sicuramente in Champions contro l’Atletico, diventa sempre più probabile l’ipotesi di vedere Junior Messias a disposizione di Pioli nella prossima gara di campionato contro l’Atalanta. Se non dovesse farcela nemmeno per quella partita, diventerebbe certa la sua presenza nella lista dei convocati al rientro dalla sosta per le gare delle Nazionali.

I tifosi del Milan continuano ad aspettarlo, Messias si fa attendere più del previsto. La speranza è quella di vederlo al più presto sul terreno di gioco, con la maglia numero 30 sulle spalle ed una storia, la sua, che deve essere d’esempio per i ragazzi più giovani.