Calciomercato Milan, colpaccio in attacco | Colombo pedina di scambio!

Lorenzo Colombo sta facendo molto bene alla Spal, ma è possibile che venga utilizzato come pedina di scambio in futuro.

Colombo e Tonali
Colombo e Tonali (©Getty Images)

Il Milan sta seguendo con grande attenzione uno dei suoi gioielli, mandato in prestito in Serie B per giocare e cercare di crescere anche caratterialmente. Si tratta di Lorenzo Colombo, centravanti scuola rossonera e classe 2002, attualmente in prestito alla SPAL.

Il rendimento di Colombo in questo inizio di stagione è decisamente positivo. Già tre reti in cinque incontri con la squadra ferrarese, una maglia da titolare conquistata a suon di ottime prestazioni e uno spirito di sacrificio che ha convinto anche l’Under-21 azzurra a puntare su di lui.

Colombo può rappresentare dunque un’arma prestigiosa per il futuro del Milan, che spesso ha puntato sui talenti cresciuti ed esplosi nel proprio vivaio. Ma secondo il portale Seriebnews.com non è da escludere che il destino di Colombo possa essere altrove, lontano dalla casa madre.


Leggi anche:


Colombo al Sassuolo in cambio di Raspadori?

Spunta infatti una tentazione di mercato per il Milan, che passa anche dalla situazione di Colombo. Il talento rossonero sta già attirando gli interessi di diversi club di Serie A in vista della prossima stagione ed i dirigenti del Milan possono sfruttare tale ‘attrattiva’.

Si vocifera che il Sassuolo sia molto interessato alle qualità di Colombo, visionato da vicino e giudicato come un possibile erede di Ciccio Caputo al centro dell’attacco. Il Milan potrebbe dunque valutare una trattativa di scambio con la società neroverde: il cartellino di Colombo come contropartita per arrivare a Giacomo Raspadori.

Raspadori
Giacomo Raspadori (©Getty Images)

I rossoneri stimano molto il giovane e brevilineo attaccante del Sassuolo e della Nazionale italiana. L’arma per superare la concorrenza di Juventus e Inter sarebbe proprio l’inserimento di Colombo per convincere la squadra di Dionisi a privarsi di Raspadori.

Il cartellino del talento del Sassuolo è valutato sui 25 milioni, mentre quello di Colombo intorno ai 9 milioni di euro, anche se la valutazione è in crescita. La domanda nasce spontanea: giusto da parte del Milan sacrificare un prodotto del vivaio? O sarebbe meglio puntare sul giovane bomber nativo di Vimercate?