Non solo Vlahovic | “Nessuna firma”: via libera per il Milan

Futuro da scrivere per Andrea Belotti. La firma sul contratto del centravanti italiano, che piace al Milan, con il Torino non è ancora arrivata. Parla Vagnati

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (© Getty Images)

Un inizio di stagione da dimenticare per Andrea Belotti. Il bomber, campione d’Europa con la Nazionale di Roberto Mancini, ha giocato solamente le prime due partite (in gol alla prima contro l’Atalanta), prima di un stop lungo che gli ha fatto saltare i cinque match di settembre, contro Salernitana, Sassuolo, Lazio, Venezia e Juventus.

Senza il ‘Gallo’, Juric ha dato spazio a Sanabria e i granata, grazie anche agli ultimi acquisti di agosto, ha trovato equilibrio e punti. Prima del ko contro la Juventus sono arrivati, così, due successi e due pareggi.

Alla ripresa, domenica 17 alle ore 18.00, ci sarà il Napoli di Luciano Spalletti. L’obiettivo di Belotti è quello di tornare a disposizione contro la capolista e giocare, magari, uno spezzo al Diego Armando Maradona.

Davide Vagnati, intervistato da La Stampa, è fiducioso di rivedere il suo centravanti fin da subito: “Dopo la sosta dovremmo riaverlo a disposizione – ammette il Direttore Sportivo del Torino -, non ha avuto un’infrazione al perone, ma un ematoma che lo ha tormentato”.


Leggi anche:


Futuro da scrivere

Sul futuro di Belotti, invece, Vagnati, mostra qualche perplessità in più: “Sul rinnovo – prosegue – non ci sono novità, aspettiamo che torni protagonista. La nostra offerta la conosce”.

E’ evidente che il ‘Gallo’ non abbia ancora accettato la proposta del Torino. Il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e la possibilità di approdare a zero in una grande squadra stanno portando il centravanti a riflettere.

Il prossimo 20 dicembre Belotti compirà 28 anni e quella che si appresta a prendere sarà senza ombra di dubbio la scelta più importante della sua carriera. Legarsi al Torino a vita è una scelta di cuore che meriterebbe solo applausi, in un periodo storico in cui sembrano contare solo i soldi. Allo stesso tempo, però, sarebbe comprensibile un addio per cercare di vincere con una squadra più pronta dei Granata.

Belotti ha sempre dichiarato di essere stato un tifoso del Milan e proprio il club rossonero potrebbe essere un’idea per il futuro. Il Diavolo continua a cercare un nuovo bomber e chissà che non decida di puntare sul Gallo. Monitorano la situazione relativa al calciatore anche Inter, Juventus e Fiorentina, in Italia e l’Arsenal in Inghilterra.