Sacchi duro su Donnarumma: “Fischi? Non meravigliamoci, ha tradito i tifosi”

Arrigo Sacchi ha detto la sua sugli ormai discussi fischi a Gianluigi Donnarumma da parte dei suoi ex tifosi rossoneri.

Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi (©Getty Images)

L’ex allenatore Arrigo Sacchi è stato uno degli ospiti d’onore del Festival dello Sport di Trento, patrocinato dalla Gazzetta dello Sport. Il noto vate di Fusignano è salito sul palco per parlare di calcio, di tattica ma anche di attualità.

Sacchi, sempre molto attento alle cronache Milan, è stato interpellato anche sul caso degli ultimi giorni. Ovvero i fischi di San Siro a Gianluigi Donnarumma, che durante Italia-Spagna è stato bersagliato dai suoi ex tifosi rossoneri per via dell’addio in estate a parametro zero.

Il giudizio di Sacchi è stato breve e piuttosto chiaro: “I fischi a Donnarumma a San Siro? Non c’è da meravigliarsi, in qualche modo ha tradito i tifosi“. Parole dure quelle dell’ex tecnico, che evidentemente si schiera dalla parte dei milanisti che hanno espresso così il loro dissenso.

In questi giorni si stanno creando due fazioni differenti sull’episodio. C’è chi condanna i fischi, visto che Donnarumma in quell’occasione rappresentava la Nazionale italiana campione d’Europa in carica. E chi come Sacchi difende la libertà di azione dei tifosi, ancora colpiti e delusi dall’addio del portiere per questioni prettamente economiche.