Caso tamponi Lazio: la sentenza su Lotito

Ecco il responso della Corte federale della Figc in merito al caso tamponi Lazio. Novità legate al periodo di inibizione di Lotito

E’ arrivata la sentenza sul processo-bis riguardante il caso tamponi Lazio. La Corte Federale della FIGC, ha deciso di punire il presidente dei biancocelesti, Claudio Lotito, con due mesi di inibizioni.

Claudio Lotito
Claudio Lotito (© Getty Images)

Sono cinque, invece, quelli per i medici del club, Rodia e Pulcini. 50mila per la Lazio. C’è dunque una riduzione della pena, con Lotito che era stato condannato a 12 mesi di inibizione.

La Lazio puntava all’assoluzione totale, come ammesso dall’avvocato biancoceleste, Gentile, prima della sentenza: “Abbiamo discusso per più di un’ora, siamo stati ascoltati, il presidente ci ha dato ampio spazio. La Procura ha chiesto 11 mesi per i medici e 10 mesi per Lotito oltre a una multa di 150 mila euro per la Lazio. Noi abbiamo chiesto l’assoluzione completa”, le parole dell’avvocato biancoceleste, Gentile, prima della sentenza.