Leao: “Dovevamo giocare come una finale. Ora tre sfide da non fallire”

Intervistato a fine match anche Rafael Leao, che ha commentato così il match di questa sera tra Porto e Milan.

Anche Rafael Leao, oggi titolare per tutti i 90′ contro il Porto, ha commentato la sconfitta del suo Milan di questa sera in Champions League, interpellato ai microfoni dell’emittente Milan TV.

Leao
Rafael Leao (©Getty Images)

Questo il commento del portoghese: “Devo ammettere che noi abbiamo creato pochissime palle gol. Il Porto ha meritato tutto sommato di vincere. Oggi abbiamo perso, dobbiamo pensare subito alla prossima partita e cercare di fare meglio”.

Sulle possibilità di qualificazione: “Oggi per noi era una finale, ma non abbiamo giocato come dovevamo. Mancano tre partite e saranno decisive, non possiamo più sbagliare niente”.

Infine sulle differenze tra campionato e Champions League: “La Champions ovviamente è molto diversa, si alza l’asticella. Giochiamo contro squadre e calciatori migliori d’Europa e del mondo. Queste partite, a prescindere dal risultato, ci aiutano a crescere e far bene anche in campionato”.