Bennacer: “Ho sentito una botta alla testa e una spinta”

Al termine del match di ieri sera il centrocampista algerino ha spiegato ai microfoni di Mediaset il contatto fra lui e l’attaccante iraniano.

Si continua a parlare dell’episodio del gol che ieri ha permesso al Porto di battere i rossoneri. Ecco le parole dello stesso Bennacer al termine del match a Mediaset.

Ismael Bennacer
Ismael Bennacer (©Getty Images)

Il Milan è uscito sconfitto dalla trasferta di ieri sera in casa del Porto, abbandonando quasi del tutto le speranze di qualificazione al turno successivo di Champions League. La squadra di Conceicao si è imposta per 1-0 sui rossoneri grazie alla rete di Luis Diaz intorno alla metà del secondo tempo. Proprio l’episodio del gol del Porto ha fatto molto parlare, per via di un possibile fallo dell’attaccante biancoblu Taremi ai danni di Ismalel Bennacer.


Leggi anche:


Un intervento che il direttore di gara Brych ha considerato regolare ma sul quale ci sarebbe molto da discutere. Il centrocampista rossonero ha parlato di questo episodio ai microfoni di Mediaset nel post-partita per spiegare il contatto che ha subito in occasione della rete dei padroni di casa. Queste le parole dell’algerino: “Io sono andato verso la palla e non ho visto il giocatore. Ho sentito una botta nella testa e anche la spinta. L’intervento dell’attaccante iraniano è in effetti volto a spostare il giocatore rossonero e l’episodio potrebbe aver condannato definitivamente il Diavolo all’eliminazione.