Milan, record negativo in Champions League: il dato

Sconfitta bruciante per il Milan contro il Porto. Un KO pesante anche dal punto di vista statistico.

La squadra di Stefano Pioli sperava di vincere all’Estadio Do Dragao e di rimettersi in corsa la qualificazione agli Ottavi di Champions League. Invece, è arrivata una sconfitta per 1-0 e adesso il passaggio del turno è compromesso.

Pioli Stefano
Stefano Pioli (foto AC Milan)

Il Milan è matematicamente in corsa per superare la fase a gironi, ma è costretto a vincere le tre partite che mancano. Dovrà sconfiggere il Porto a San Siro, l’Atletico Madrid al Wanda Metropolitano e infine il Liverpool a San Siro. Fare 9 punti potrebbe anche non bastare, però.

I ragazzi di Pioli sono a quota 0 nella classifica del girone B e questo fatto rappresenta un record negativo della storia del Milan. Infatti, mai prima d’ora aveva perso i primi tre match della fase a gironi della Champions League. Sicuramente è un primato che i rossoneri avrebbero preferito evitare.

Non c’è dubbio sul fatto che le assenze abbiano pesato. Il Diavolo si è presentato a Oporto senza Mike Maignan, Theo Hernandez, Brahim Diaz e Ante Rebic. Inoltre, va considerato che Olivier Giroud e Zlatan Ibrahimovic non sono ancora al 100% della condizione fisica. Se ci mettiamo pure il clamoroso errore in occasione del gol portoghese (era fallo su Ismael Bennacer), anche la sfortuna sta facendo la sua parte. Al netto del fatto che la squadra di Sergio Conceicao ha giocato meglio e meritato di vincere.