Garlando (Gazzetta): “Porto-Milan non falsata dall’arbitro”. E invece sì

Luigi Garlando, firma de La Gazzetta dello Sport, pensa che l’errore arbitrale non abbia falsato Porto-Milan. Non siamo d’accordo.

Martedì sera all’Estadio do Dragao si è materializzato il quarto episodio arbitrale avverso nei confronti della squadra rossonera. Da quattro partite, tra campionato e Champions League, vengono prese alcune decisioni sbagliate.

Felix Brych arbitro
Felix Brych (©Getty Images)

Contro il Porto il gol decisivo segnato da Luis Diaz arriva dopo che Mehdi Taremi ha commesso un fallo evidente su Ismael Bennacer. Netta la spinta dell’attaccante iraniano sul centrocampista del Milan. L’arbitro Felix Brych ha ritenuto regolare l’intervento e anche il colloquio con il VAR non ha cambiato la decisione. Un altro errore, dopo quelli avvenuti contro Atletico Madrid, Atalanta ed Hellas Verona.

Porto-Milan: il commento di Garlando della Gazzetta

Luigi Garlando, giornalista de La Gazzetta dello Sport, in un suo intervento sul sito ufficiale del quotidiano sportivo nazionale ha così commentato quando successo allo stadio do Dragao: «Dopo gli errori dell’arbitro turco che hanno penalizzato il Milan contro l’Atletico Madrid, ecco l’errore dell’arbitro tedesco che è costato la partita contro il Porto. Il gol vincente di Diaz era da annullare per fallo su Bennacer. Dobbiamo riconoscere che se gli errori di Cakir avevano falsato una partita che il Milan aveva in pugno, quello di Brych non ha falsato la partita. Il Porto  ha meritato di vincere, perché ha dominato la partita ed è stato superiore in tutto».

Anche Garlando riconosce che il gol di Diaz andava annullato e non si può affermare diversamente. E siamo anche d’accordo sul fatto che il Porto abbia meritato di vincere, perché ha dominato dall’inizio alla fine la sfida di Champions League disputata martedì sera. Detto questo, non si può dire che l’errore di Brych non abbia falsato la partita.

Il fatto che il Porto sia stato superiore al Milan non significa che bisogna chiudere un occhio su uno sbaglio che alla fine ha inciso sul risultato. Quante volte vediamo partite nelle quali una squadra domina e poi non vince? Il calcio è anche questo. Anche se i ragazzi di Sergio Conceicao hanno creato tantissime occasioni, non stavano riuscendo a segnare e alla fine la vittoria è arrivata proprio grazie a un errore arbitrale. Come può non essere falsata una partita quando è decisa da un episodio del genere?

Che il Porto abbia meritato di vincere nessuno lo mette in discussione, chi ha visto la gara ha ben presente la differenza di prestazione tra le due formazioni. Tuttavia, se un gol è irregolare il risultato finale è inevitabilmente falsato. Il calcio non è il pugilato, dove si può vincere ai punti in base ai colpi sferrati all’avversario. La vittoria arriva solo segnando almeno un gol in più dell’avversario e, se questo è irregolare, il risultato è falsato.