Roma, furia Mourinho nello spogliatoio: “Nemmeno in Serie B”

Durissimo sfogo di Mourinho durante Bodo/Glimt-Roma 6-1 di Conference League.

Umiliante la sconfitta rimediata dalla squadra giallorossa nell’ultima partita di Conference League disputata in Norvegia. Un punteggio tennistico che nessuno si aspettava e che può avere strascichi pesanti prima del match col Napoli.

Mourinho Jose
José Mourinho, allenatore della Roma (©Getty Images)

Il Corriere dello Sport oggi rivela un retroscena clamoroso riguardante le parole dette da José Mourinho nello spogliatoio della Roma giovedì sera. Le parole dell’allenatore portoghese sarebbero state le seguenti: «Tra voi c’è gente che non giocherebbe nemmeno qui in Norvegia, o nemmeno in Serie B». Sono volate parole pesanti e il Bodo/Glimt era avanti solo 2-1 all’intervallo, poi ha dilagato nel secondo tempo.

Mourinho con il suo sfogo non ha avuto l’effetto desiderato sui suoi giocatori. Nel post-partita ci ha tenuto a sottolineare un concetto importante: «Adesso capite perché faccio giocare sempre gli stessi. C’è una differenza di qualità tra la squadra titolare e le riserve». Il tecnico della Roma non è contento dell’organico a disposizione e le sue dichiarazioni rappresentano un messaggio chiaro anche all’indirizzo della dirigenza, chiamata a intervenire nel calciomercato di gennaio.

La Roma non arriva al meglio al delicato scontro diretto contro il Napoli di Luciano Spalletti, reduce da una vittoria in Europa League e capolista della Serie A a punteggio pieno. La squadra giallorossa dovrà mettere da parte le tensioni e concentrarsi a dovere per evitare una nuova sconfitta.

Il Milan, che gioca stasera contro il Bologna in trasferta, sarà spettatore interessato di Roma-Napoli come di Inter-Juventus. I rossoneri, vincendo, potrebbero prendere vantaggio su almeno due rivali nella corsa Scudetto/Champions League.