Milan, la posizione in classifica a fine ottobre dal 2010: che exploit per Pioli

Con la vittoria sul Torino, il Milan ha consolidato la posizione in vetta alla classifica. Una situazione insolita per i rossoneri nell’ultimo decennio di campionato a fine ottobre 

Il match contro la Roma di domenica 31 ottobre completerà gli impegni in campionato del Milan ad ottobre. Sono passati due mesi dall’inizio del campionato mai così prolifico per i rossoneri dall’introduzione dei 3 punti per vittoria avvenuta nel 1995. Un ruolino di marcia che è valso anche il primo posto in classifica, una posizione che, nell’ultimo decennio di storia milanista solo Pioli è riuscito a raggiungere a questo punto del campionato.

Srtefano Pioli
Stefano Pioli (Getty Images)

Dalla stagione 2010-11 sono stati sei gli allenatori che si sono alternati sulla panchina del Milan a inizio stagione: Massimiliano Allegri, vincitore dell’ultimo scudetto, Pippo Inzaghi, Sinisa Mihajlovic, Vincenzo Montella, Gennaro Gattuso, Marco Giampaolo e Stefano Pioli, quest’ultimo subentrato a stagione in corso nell’autunno 2019.

Se si esclude, l’inizio di campionato post Scudetto con Allegri solo Pioli è riuscito a portare il Milan a una posizione di vertice a fine ottobre. Nelle altre stagioni, con gli allenatori citati, l’annata rossonera era già quasi compromessa a causa di un rendimento quantomeno altalenante e ben lontano da quello delle altre contendenti per l’alta classifica o almeno per la zona europea.


Leggi anche


Milan, la posizione in campionato a fine ottobre dal 2010

Di seguito, il riepilogo dei piazzamenti del Milan in Serie A a fine ottobre, periodo nel quale si sono completate in media circa 10 giornate e due mesi di campionato.

Serie A 2010-11 con Allegri allenatore:  3° in classifica a 17 punti a -5 dalla Lazio capolista
Serie A 2011-12  con Allegri allenatore: 1° in classifica  a 20 punti, gli stessi della Juventus
Serie A 2012-13 con Allegri allenatore: 13° in classifica a 11 punti, -17 dal primo posto della Juve
Serie A 2013-14 con Allegri allenatore: 10° in classifica a 12 punti, -18 dalla Juve capolista
Serie A 2014-15 con Inzaghi allenatore: 8° in classifica a 16 punti, -9 dalla Juve prima
Serie A 2015-16 con Mihajlovic allenatore: 8° in classifica  a 16 punti, -7 dalla Roma al comando

Milan-Torino
Milan-Torino (acmilan.com)

Serie A 2016-17 con Montella allenatore: 4° in classifica a 19 punti, -5 dalla Juve
Serie A 2017-18 con Montella allenatore: 8° in classifica a 16 punti, -12 dal primo posto della Juve
Serie A 2018-19 con Gattuso allenatore: 4° in classifica a 18 punti, -10 dalla Juve
Serie A 2019-20 con Giampaolo-Pioli allenatori: 9° in classifica a 13 punti,  -10 dal primo posto di Inter e Juve
Serie A 2020-21 con Pioli allenatore (solo 6 giornate): 1° posto a 16 punti, +2 da Sassuolo, +4 da Juve
Serie A 2021-22 con Pioli allenatore: 1° posto con 9 vittorie in 10 partite

Pioli dunque ha sbaragliato la concorrenza. Cento partite fa, nemmeno il più ottimista tra i tifosi rossoneri avrebbe mai immaginato una situazione simile.