Shevchenko al Genoa, un altro club italiano lo voleva: il retroscena

Shevchenko sarà il nuovo allenatore del Genoa: ma già un’altra squadra italiana ci aveva pensato.

Davide Ballardini esonerato dopo il pareggio con l’Empoli, adesso il Genoa è pronto a ripartire da un nuovo tecnico. A sedersi in panchina sarà Andriy Shevchenko, che ritorna in Italia dopo l’esperienza da calciatore vissuta al Milan.

Shevchenko
Andriy Shevchenko (©LaPresse)

Per l’ex commissario tecnico dell’Ucraina è pronto un contratto fino a giugno 2024 con uno stipendio da 2 milioni di euro. Nel suo staff ci sarà anche Mauro Tassotti, già suo vice nella nazionale ucraina. La proprietà rossoblu, il fondo americano 777 Partners, ha ormai definito l’accordo e adesso si attende l’arrivo di Shevchenko a Genova per la firma.

Prima del Genoa, anche un’altra squadra italiana aveva pensato all’ingaggio dell’ex attaccante del Milan. Si tratta del Monza. A rivelarlo è La Gazzetta dello Sport, spiegando che Silvio Berlusconi lo aveva contattato in estate prima di dare l’ok ad Adriano Galliani per l’arrivo di Giovanni Stroppa, altro ex rossonero.

La prospettiva di allenare in Serie B non alettava molto Shevchenko, sicuramente più entusiasta di sposare il progetto Genoa in Serie A. Il fondo 777 Partners gli ha dato precise garanzie, anche in vista del calciomercato di gennaio. Vedremo che impatto avrà l’ex bomber del Milan sulla panchina rossoblu.