Ibrahimovic: “Non penso a smettere di giocare, io vado avanti e basta”

Zlatan Ibrahimovic ha parlato in conferenza stampa dal ritiro della Svezia. L’attaccante rossonero non pensa affatto al termine della sua carriera!

Dopo il focoso derby, non è affatto il momento di riposarsi per Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante rossonero ha oggi raggiunto i suoi compagni di Nazionale e il suo CT nel ritiro della Svezia. Ci sono gli impegni di qualificazione ai Mondiali da affrontare.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

La convocazione di Re Zlatan non era certamente cosa scontata – soprattutto dopo i diversi problemi fisici – ma Andersson ha dimostrato di non poter fare proprio a meno di lui. Si spera, per il Milan, che il gigante svedese ritorni sano a Milanello dopo la sosta per le Nazionali.

A proposito di condizione fisica, Ibrahimovic ha parlato in conferenza stampa dal ritiro della Svezia. Focus sulla sua tenuta atletica e sul tanto discusso addio al calcio giocato. Di seguito le dichiarazione di Zlatan alla stampa:

Sulla sua condizione fisica: Nell’ultima stagione ho avuto più infortuni del solito, ma è anche perché non ho mai pensato di fermarmi quando ho sentito qualche fastidio, ho solo e sempre dato il massimo, questa è la mia mentalità. Dopo aver compiuto 30 anni ho notato che i dolori fisici non spariscono in fretta, si spostano e basta. In Italia, al Milan, ho un fisioterapista che mi segue 24 ore su 24. Ad ogni minima cosa interviene, appena sento qualcosa devo curarmi subito”.

Sull’addio al calcio giocato: “Non ho ancora deciso dove voglio smettere, so solo invece che voglio continuare il più possibile a giocare e non voglio pensare a smettere. Non voglio diventare uno di quelli che si sente triste pensando che potevo continuare senza però farlo, io vado avanti e basta. Finché vengo chiamato, giocherò”.