Milan, assalto al centravanti: notte da vero bomber

Julian Alvarez ancora sotto i riflettori. Nella notte l’argentino si è reso protagonista, con la maglia del River Plate, mettendo a segno un poker da vero bomber. Il Milan osserva ma non è il solo

I veri amanti del calcio, una volta finito il derby non sono andati certo a dormire. Nella notte è andata in scena la ventesima giornata della Liga Profesional.

Maldini-Massara
Maldini-Massara (©LaPresse)

Alle 00:15, proprio subito dopo il post-partita di Milan-Inter, c’era da assistere alla partita del River Plate, impegnato all’Estadio Antonio Vespucio Liberti, di Buenos Aires, contro il Patronato. Un match tra la prima e la 23esima che non lasciava molto spazio all’immaginazione.

Alla fine, come era ampiamente prevedibile, il match è stato vinto dai padroni di casa, con un netto 5-0. Ma chi avrà assistito alla partita, lo avrà fatto soprattutto per ammirare la gesta di Julian Alvarez.


Leggi anche:


Alvarez da paura

Era la nuova stella del calcio argentino ad avere i riflettori puntati addosso e lui non ha deluso le attese. Ci ha messo undici minuti, dal 30esimo al 41esimo, a realizzare una splendida tripletta. Poi al 74′ il poker che ha fissato il risultato sul 5-0.

I numeri oggi sono davvero da paura: in 16 match disputati, Alvarez ha realizzato 15 gol e messo a segno 6 assist.

Ormai è impossibile nascondersi e chi ha voglia di acquistarlo dovrà fare in fretta. Il Milan è da tempo sulle sue tracce e se vuole davvero regalarsi la nuova stella del calcio argentino non può più indugiare.

Serve un’offerta sui 20 milioni di euro già durante il prossimo calciomercato per avere il sì del River Plate, che non può tirare troppo la corda visto che il contratto di Alvarez scadrà il 31 dicembre del 2022.

Attenzione chiaramente alla concorrenza. In Italia piace all’Inter ma anche alla Fiorentina, che pensa all’argentino per il dopo Alvarez. All’estero Aston Villa e Real Madrid lo stanno tenendo d’occhio e chissà che non decidano di pagare la clausola da 25 milioni…