CorSport – Milan, rilancio per Kessie: nuova offerta, i dettagli

Il Milan non molla sulla questione rinnovo di Franck Kessie, anche se le trattative sembrano più articolate del previsto.

L’inizio della quinta stagione in maglia rossonera di Franck Kessie non è finora stata all’altezza delle aspettative. L’ivoriano, dopo gli exploit dello scorso anno, sta mostrando un calo di rendimento.

Kessie
Franck Kessie (©LaPresse)

La riprova è giunta domenica nel derby con l’Inter: prestazione tutto sommato sufficiente, sulla quale ha pesato però la distrazione fatale che ha portato al primo calcio di rigore in favore dei nerazzurri, con tanto di fallo sciocco su Calhanoglu.

Nonostante questo momento delicato, il Milan continua a puntare su Kessie. Per Stefano Pioli il classe ’96 resta un elemento centrale del suo gioco, ma va prima risolta una questione fondamentale: il suo contratto in scadenza a giugno 2022.


Leggi anche:


Rilancio Milan: pronti 6,5 milioni annui per Kessie

Il Corriere dello Sport ha aggiornato l’annosa questione rinnovo. Pare che il Milan stia pensando di alzare l’asticella e provare a proporre uno stipendio annuo più ricco a Kessie rispetto ai precedenti incontri.

Paolo Maldini ha pronta un’offerta a rialzo: 6,5 milioni netti a stagione per cinque anni. Un rilancio importante, visto che finora il Milan si era sempre fermato a 5 milioni di offerta più bonus.

Un contratto da top-player pronto per Kessie, ma il suo entourage continua a sparare alto. Le richieste del suo agente George Atangana al momento sono ferme a 8,5 milioni netti. Una cifra alla quale il Milan difficilmente potrà avvicinarsi, visti anche i precedenti con Donnarumma e Calhanoglu.

Si attende una risposta di Kessie e compagnia dopo l’ultimo rilancio rossonero. Ma c’è chi è sicuro delle distrazioni estere per il centrocampista africano. Dal PSG e dal Tottenham sarebbero giunte manifestazioni di interesse concrete, per ingaggiarlo a costo zero a giugno ed annullare ogni tentativo di rinnovo del Milan.

Situazione dunque intricata e ancora tutta da decifrare. Una cosa è certa: la dirigenza Milan farà il massimo per blindare Kessie, senza però svenarsi e scendere a compromessi con le esagerate richieste degli agenti.