ML – Pioli riceve il Premio Liedholm: “Voglio restare al Milan” | VIDEO

Pioli ha ricevuto il prestigioso Premio Liedholm 2021: giusto riconoscimento per l’allenatore del Milan.

Non ci sono dubbi sui meriti che ha Stefano Pioli nella crescita della squadra rossonera negli ultimi due anni. Ha svolto un grande lavoro e i risultati si vedono. I complimenti sono meritati, sia per l’allenatore che è sia per la persona che è.

pioli liedholm premio
Stefano Pioli ha ricevuto il Premio Liedholm 2021 (foto MilanLive.it)

Non a caso il mister del Milan si è aggiudicato il Premio Liedholm 2021. Tale riconoscimento viene attribuito ogni anno a uno sportivo che si è particolarmente distinto non solo per i risultati ottenuti, ma anche per i valori di lealtà, correttezza, signorilità, trasparenza ed eleganza che tanto hanno contraddistinto la vita e la carriera sportiva del grande Nils.

La premiazione si è svolta presso Villa Boemia a Cuccaro Monferrato. Pioli si è detto onorato di ricevere una gratificazione così importante: «Sono orgoglioso di ricevere questo premio. Nils Liedholm rappresentava eleganza, stile e saggezza. Era un signore dentro e fuori dal campo. Lui ha trasmesso tanti valori e io nel mio piccolo cerco di fare lo stesso».

L’allenatore emiliano ha anche parlato del suo Milan: «Abbiamo iniziato un percorso due anni fa e speriamo di raccoglierne i frutti. Serve tempo, anche se vogliamo ottenere il massimo prima possibile. Tonali possiede grande talento, può diventare un grande giocatore e una bandiera. Spero di restare a lungo al Milan, i rapporti sono ottimi e si lavora nella stessa direzione. Nazionale in futuro? Magari sì, però ora penso al Milan e spero di rimanerci più possibile».

A proposito della crescita della squadra si è così espresso: «Il Milan può crescere ancora in tante situazioni. Ora siamo sicuramente più consapevoli e maturi. È importante essere sempre compatti nei momenti di difficoltà e serve essere più cinici per chiudere le partite. La squadra può essere perfezionata».

Pioli ha anche parlato del fatto che Zlatan Ibrahimovic sia stato convocato dalla Svezia: «Sono contento che sia in nazionale, perché sta bene. Non temo la sua stanchezza, è un campione e la partita contro la Spagna è abbastanza lontana dalla nostra prossima gara».

Conferme sul rinnovo di contratto: «Con il club c’è piena sintonia, c’è volontà da entrambe le parti di continuare assieme».