Nazionali, Ibra non brilla con la sua Svezia: qualificazione a rischio

Un passo falso che complica notevolmente il futuro della Svezia di Ibrahimovic: la qualificazione diretta ai Mondiali non è più sicura

Nel giorno del ritorno di Zlatan Ibrahimovic con la maglia della sua Nazionale dopo il forfait forzato nella scorsa sosta, peraltro nella stessa giornata in cui è uscito in Italia il suo film, è arrivata una brusca frenata della Svezia.

Zlatan Ibrahimovic Svezia
Zlatan Ibrahimovic Svezia (©LaPresse)

Il ct Eriksson lo ha schierato dal primo minuto ma Zlatan non ha saputo incidere sul risultato. La Georgia fa il colpaccio e riapre quasi clamorosamente i giochi nel Girone B delle qualificazione al Mondiale previsto in Qatar nell’inverno del 2022.


Leggi anche:


Nazionali, la Svezia di Ibra perse 2-0 in Georgia

Tutto riaperto dunque nel raggruppamento che vede protagonisti, in maniera particolare, la Svezia e la Grecia. Per Ibrahimovic novanta minuti in campo ma nessuna rete. Due invece quelle subite dalla sua squadra, che adesso non ha più il futuro nelle proprie mani.

Molto infatti dipenderà da quello che farà tra pochissimo la Spagna di Luis Enrique, che affronterà fuori casa la Grecia. In caso di vittoria delle Furie Rosse, sarebbero proprio queste ultime a salire in prima posizione che significa qualificazione diretta al Mondiale. Zlatan ed Eriksson perciò stasera tiferanno Grecia, con la consapevolezza di aver sprecato una grande occasione.