Milan-Sassuolo, Pioli: “Nessuna giustificazione, è mancata lucidità”

Pioli ha parlato ai microfoni dei giornalisti al termine di Milan-Sassuolo a San Siro.

Prestazione deludente della squadra rossonera, che oggi ha perso la seconda partita consecutiva in campionato dopo quella contro la Fiorentina. Il Milan ha ceduto 1-3 a San Siro contro un ottimo Sassuolo.

Pioli Stefano
Stefano Pioli (©LaPresse)

Stefano Pioli ha così commentato ai microfoni di DAZN il KO di oggi: «Ci è mancata lucidità, abbiamo sbagliato troppe situazioni soprattutto nell’area avversaria. Ci è mancato l’ultimo passaggio, l’attacco alla porta, il movimento giusto… Dovevamo gestire meglio il vantaggio, abbiamo commesso un errore che stiamo pagando. Qualcosa non ha funzionato se abbiamo preso 7 gol in due giornate. Mentalmente non siamo stati lucidi nelle scelte e ciò rende più facile sbagliare».

Il tecnico del Milan va avanti nella sua analisi post-partita a San Siro: «Nella nostra fase difensiva spesso ci si ritrova uno contro uno, oggi qualcuno ne abbiamo perso rispetto ad altre volte. Il Sassuolo ha giocatori di qualità. Comunque non è colpa di un solo reparto. Dovevamo essere più attenti e non subire il terzo gol, ciò ci avrebbe permesso di restare in partita».

Considerazioni su Alessandro Florenzi usato come terzino: «Ragazzo fantastico, si mette a disposizione. All’inizio l’ho usato come esterno alto e dopo alcune partite mi ha chiesto quando lo avrei messo giocare terzino. Può giocare alto e basso. Oggi con Raspadori era difficile e se l’è cavata bene, sta crescendo».

Pioli prosegue così: «Vedo le facce giuste dopo due sconfitte. Non credo che l’approccio sia stato sbagliato oggi. Poi interpretazione e sviluppi sì. Dobbiamo lavorare per crescere e migliorare. Siamo partiti forte, adesso abbiamo fatto qualcosa in meno e vogliamo tornare a vincere. Non cerchiamo giustificazioni, vogliamo continuare ad avere doppi impegni in settimana e spero di andare avanti in Champions League. Ci siamo complicati la partita contro l’avversario sbagliato».

Messaggio ai tifosi del Milan: «I tifosi sono stati in partita fino alla fine, ci hanno incitato anche nelle difficoltà. Continuiamo così, possiamo essere più forti».