La moviola di Udinese-Milan: caos nel finale, giusto il rosso a Success

Gli episodi da moviola di Udinese-Milan 1-1, gara piuttosto tranquilla ma scaldatasi improvvisamente nel finale di match.

Partita generalmente corretta e senza grossi abbagli arbitrali. Non a caso dopo Udinese-Milan sono arrivati voti positivi per la direzione del signor Francesco Fourneau.

Beto
Beto in Udinese-Milan (©LaPresse)

Il fischietto di Roma ha tenuto piuttosto bene le redini del match alla Dacia Arena. Episodi gestiti con naturalezza, coadiuvato anche da un VAR stavolta molto attento.

Regolari entrambe le reti della gara: Beto nell’azione del vantaggio Udinese è tenuto in gioco sia da Tomori che da Romagnoli, così come è regolare tutto il resto dell’azione tra rimpalli vari in area rossonera.

Check rapido anche sul pari di Ibrahimovic, per un presunto off-side dello svedese al momento della sponda di Maldini. Ma il VAR conferma la bontà dell’azione e concede senza dubbi l’1-1 finale.


Leggi anche > Ibrahimovic concede il bis: rovesciata a Udine, come un anno fa


Annullata giustamente la rete del possibile pareggio rossonero di Theo Hernandez. Sul bell’assist al volo di Ibra, il terzino del Milan al 44′ del primo tempo scatta in posizione irregolare prima di battere Silvestri. Dal monitor si evidenzia il fuorigioco di un metro del calciatore, ma già il guardalinee Schirru aveva segnalato l’off-side.

Giusta anche la gestione dei cartellini: nel primo tempo Perez si fa sanzionare per un fallo brusco su Ibrahimovic. Giallo per proteste anche a Deulofeu e Castillejo, che confermano il metro di giudizio severo ed efficace di Fourneau.

Il caos arriva nel finale. Al 93′ follia dell’attaccante friulano Success, che prima ostacola il rinvio di Maignan (intervento da giallo) e non pago se la prende anche con Florenzi spintonandolo a terra. Giusto il provvedimento di Fourneau, che aiutato dai collaboratori espelle direttamente il calciatore dell’Udinese. Meno chiara l’ammonizione di Florenzi, solo vittima dell’accaduto.