Pioli: “Un vantaggio avere Ibra. Abbiamo rallentato, ma lottiamo fino alla fine”

Le parole di Stefano Pioli durante l’evento di presentazione del libro di Zlatan Ibrahimovic. Il tecnico stravede per lo svedese!

Presente, seppur in video chiamata, anche Stefano Pioli all’evento di presentazione di “Adrenalina”. Zlatan Ibrahimovic ha presentato la sua biografia alla Triennale di Milano, e non poteva di certo mancare il mister che gli ha regalato una seconda vita ad alti livelli nel calcio.

Ibrahimovic e Pioli
Ibrahimovic e Pioli (©LaPresse)

Stefano Pioli ha fatto un dettagliato intervento durante l’evento. Di seguito i temi affrontati e le risposte del tecnico rossonero:


Leggi anche:


Quanto è importante avere Ibra in squadra: Ho avuto la fortuna di trovare uno Zlatan molto maturo, molto attento, sensibile e rispettoso del gruppo. Sa sempre come dire le cose, anche con un tono molto acceso. Ma tutti noi sappiamo che lo fa puntando alla crescita della squadra. Quando si parte da questa base tutto viene accolto bene. Sui compagni a volte fa più presa quello che dice un giocatore piuttosto che quello che dice il mister”.

Sullo possibilità di vincere lo scudetto: “I miei giocatori fanno bene a crederci, dobbiamo andare oltre i nostri limiti. Abbiamo un po’ rallentato ultimamente, ma abbiamo le qualità per lottare fino alla fine. Dobbiamo ritrovarle”.

Come vede il futuro di Ibrahimovic: “È una persona intelligentissima, fa bene ogni cosa in cui si mette. Pensiamo anche a Sanremo! A proposito, sono rimasto un po’ male che non mi avete invitato, sono un buon cantante (ride, ndr). Quando smetterà di giocare sicuramente troverà la sua strada, quella giusta, con la sua capacità di essere sempre al posto giusto”.

Sul coro Pioli si on Fire: “È un qualcosa nato dai miei ragazzi, io spero che continui il più a lungo possibile ”.

Su come è stato il primo incontro con Ibra: “Molto piacevole, ho capito subito chi mi trovavo di fronte. Ci siamo parlati in modo semplice. Mi ha detto ‘Mister, tu sei il boss. Io sono sempre disponibile per il bene della squadra’. Il suo arrivo ci ha migliorato”.