Calciomercato Milan, un gigante per la difesa: è il gemello di Tomori

Il Milan punta forte sul difensore centrale di statura super, che dovrebbe sostituire Kjaer e rappresentare un’opzione futura.

Una cosa è certa. Il Milan non starà a guardare durante la sessione di mercato di gennaio. Anzi, i dirigenti rossoneri stanno lavorando già in queste settimane per anticipare le mosse.

tonali tomori
Tonali e Tomori (©LaPresse)

Nella lista dei desideri è scritta in maiuscolo l’esigenza di ingaggiare un difensore centrale. Lo stop di Simon Kjaer comincia a farsi sentire ed il Milan ha l’opportunità di sostituirlo degnamente.

Si cerca un profilo adatto, con esperienza e qualità, ma che allo stesso tempo possa rappresentare una scelta per il futuro. Il tutto a condizioni economiche ragionevoli.


Leggi anche:


Scelto il difensore: può arrivare in prestito con diritto

Oggi la Gazzetta dello Sport non ha dubbi. Il Milan avrebbe scelto il nome ideale per rinforzarsi in difesa: Sven Botman, 21enne centrale olandese in forza al Lille di cui si parla un gran bene.

Botman Theo Hernandez
Sven Botman e Theo Hernandez (©Getty Images)

Botman è considerato il gemello di Fikayo Tomori. Caratteristiche simili per i due difensori, in particolare una grande fisicità ed una tecnica di base non da sottovalutare. Il calciatore del Lille ha anche una statura gigantesca, superando il metro e 90, ma se la cava benissimo con il suo piede mancino.

Già si ipotizza un tandem centrale Tomori-Botman per il presente e per il futuro del Milan. Ma prima va imbastita una trattativa seria con il Lille, club ‘amico’ del Milan per i recenti affari di mercato andati a buon fine.

L’ipotesi è quella di replicare l’affare Tomori dello scorso anno. Ovvero prendere Botman in prestito oneroso con diritto di riscatto, fissato l’estate prossima intorno ai 25-30 milioni di euro. Ma va ancora capito quanto il club francese possa essere d’accordo con tale soluzione.

Non mancano le alternative. Paolo Maldini tiene in caldo altri profili tra Italia ed estero: dal laziale Luiz Felipe al francese Badiashile, fino a Christensen in uscita dal Chelsea. Al momento invece è stata messa in disparte l’opzione Caldara, visto che il Venezia non vuole privarsi del centrale di proprietà Milan fino al termine del campionato.