Nuovo stadio Milan-Inter, il comitato “Sì Meazza” ricorre al Tar

Il comitato “Sì Meazza” fa sul serio per ostacolare i piani di Milan e Inter per il nuovo stadio.

I club milanesi hanno ottenuto l’ok dalla Giunta per il nuovo San Siro, però l’iter per realizzare l’impianto sportivo e l’area commerciale è ancora lungo. Inoltre, Milan e Inter devono fare i conti con un po’ di opposizione.

Stadio Milan AC
Nuovo San Siro – Progetto Populous

A Milano sono sorti alcuni comitati contrari al nuovo stadio. Ad esempio quello “Sì Meazza”, che preferirebbe la ristrutturazione del Giuseppe Meazza invece che la realizzazione di un altro impianto nella zona di San Siro. Vi hanno aderito diverse figure di spicco, ad esempio l’ex patron nerazzurro Massimo Moratti.

Stando a quanto rivelato dal Corriere della Sera, il comitato “Sì Meazza” ha dato mandato a un pool di avvocati per presentare ricorso al Tar sulla delibera della Giunta inerente il pubblico interesse del progetto di Milan e Inter. In contemporanea è stato presentato un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale.

Luigi Corbani, uno dei portavoce del comitato, ha spiegato che tra fine dicembre e inizio gennaio sarà tutto formalizzato e depositato. Milan e Inter rimangono fiduciose sulla realizzazione dei propri piani, però i comitati cittadini stanno cercando di far valere le proprie ragioni e vogliono andare fino in fondo.