Curva Sud Milano, arrestati tre ultras rossoneri

Nuovi problemi per Luca Lucci, uno dei maggiori esponenti della Curva Sud Milano.

Per tre tifosi appartenenti alla Curva Sud Milano, noto gruppo organizzato del tifo milanista, sono scattate misure cautelari a seguito di un’indagine per traffico di droga condotta. Lo rivela l’agenzia ANSA.

Curva Sud Milan ACCurva Sud Milan (©Getty Images)

Oltre a loro, altre cinque persone coinvolte. Stando a quanto riportato, questi otto uomini portavano ingenti quantitativi di droga dal Sudamerica e dal Marocco. Tre indagati sono stati portati in carcere, quattro agli arresti domiciliari e uno sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria con divieto di dimora. Sono in corso numerose perquisizioni anche in abitazioni a loro riconducibili nelle province di Milano, Bergamo, Lodi e Monza Brianza.

Tra le persone coinvolte ci sarebbe anche Luca Lucci, tra i leader della Curva Sud Milano e già coinvolto in passato in indagini riguardanti droga. Venne anche condannato per aver sferrato un pugno a un tifoso interista, Virgilio Motta, che perse un’occhio e successivamente si suicidò.

La nuova indagine è stata effettuata dalla sezione Antidroga della Squadra mobile di Milano. La misura cautelare è stata emessa dal gip di Milano su richiesta del sostituto procuratore Leonardo Lesti e coordinata dal procuratore aggiunto Laura Pedio. Si attendono sviluppi nei prossimi giorni sulla vicenda.