Kessie, un 2021 da record: solo Kakà ha fatto meglio

Franck Kessie chiude il 2021 con numeri assoluti, nonostante negli ultimi tempi sia stato molto criticato per le prestazioni.

L’ultima uscita ufficiale del Milan nell’anno solare 2021 riconsegna un Franck Kessie stile vecchi tempi. Il centrocampista ivoriano ha ritrovato infatti gol e vivacità.

Franck Kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

Schierato nell’inedito ruolo di trequartista, Kessie ha finalmente dato ciò che era mancato sul campo nelle ultime settimane. Oltre alla doppietta decisiva, contro l’Empoli si è visto un calciatore forte, deciso e mai banale.

Eppure le scorse uscite avevano seriamente preoccupato mister Pioli e compagnia. Kessie sembrava un calciatore spento e lontano parente da quello dell’ultima stagione. Fortunatamente al Castellani il numero 79 si è tornato ad esprimere come sa.


Leggi anche:


Kessie sfiora il record di gol di Kakà

Eppure i numeri di Kessie nell’anno solare 2021 restano incredibili. Nonostante il calo autunnale, l’ivoriano chiude l’annata come uno dei calciatori più incisivi del panorama europeo.

In Serie A il centrocampista è riuscito a realizzare 14 gol negli ultimi dodici mesi. Un bottino a dir poco anomalo per un mediano, agevolato dal fatto di essere spesso primo rigorista del Milan.

Forza, tempi di inserimento corretti e tanta tecnica. Queste le doti che hanno reso Kessie record-man di realizzazioni nel ruolo di centrocampista puro. Ma l’africano ha solo sfiorato il record in rossonero che appartiene ad una stella del passato.

Ricardo Kakà mantiene infatti il primato di centrocampista più prolifico in Serie A come centrocampista, anche se con doti e qualità ben più offensive di quelle di Kessie. Nell’anno solare 2018 il brasiliano chiuse con 15 centri, quasi tutti su azione diretta; c’è da dire che Kakà, oltre ad essere calciatore dalla tecnica quasi inarrivabile, giocava in un Milan ben più forte ed esperto di quello attuale di Pioli.

Per Kessie si apre dunque la stagione delle sliding-doors, ovvero le decisioni da prendere tenendo conto di tutte le conseguenze. Il suo contratto col Milan è in scadenza ed al momento non vi è margine per il rinnovo. Ma il ‘Presidente’ sa che difficilmente troverà altrove la stessa considerazione che vanta a Milanello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)