Milan, sarà l’anno di Leao | I tre obiettivi del portoghese

Subito un’ottima partenza di nuovo anno per Rafael Leao, che nel 2022 cerca continuità e soprattutto alcuni traguardi personali e non solo.

Dopo un 2021 terminato praticamente in infermeria, causa una lesione muscolare decisamente deleteria, il nuovo anno è cominciato bene per Rafael Leao. Impatto straripante per l’attaccante del Milan alla prima giornata di ritorno, con tanto di gol e rigore procurato contro la Roma giovedì scorso.

Leao
Rafael Leao (©Getty Images)

Il 2022 deve essere il suo anno. Lo ha ammesso più volte il 22enne attaccante portoghese, che ha voglia di tornare titolare fisso del Milan e conquistare spazio nel cuore dei tifosi rossoneri. Leao è considerato da tempo un enfant prodige, un talento assoluto con delle capacità incredibili a livello tecnico ed atletico.

Ma con un enorme difetto: la continuità di prestazione. Leao infatti ha sempre alternato negli ultimi anni alcuni momenti esaltanti, che lo hanno fatto sembrare un calciatore pronto ed indiscutibile, ad altri periodi di magra. Tra i propositi del nuovo anno, Leao ha sicuramente quello di mantenere un ritmo costante.


Leggi anche:


Leao: prima i gol, poi gli altri traguardi

Oggi l’edizione di Tuttosport ha parlato di un Leao già molto propositivo. L’ottima prova contro la Roma rappresenta una sintesi dei propositi del classe ’99, che intende dare una grossa mano al Milan. In particolare in fatto di gol, un altro fondamentale nel quale si sente di dover migliorare.

Tra gli obiettivi principali di Leao nel 2022 c’è proprio quello di migliorare il bottino personale in campionato. Il suo massimo traguardo in tal senso sono le 6 realizzazioni nelle prime due stagioni in rossonero. Oggi Leao è a quota 5 gol, urge dunque continuare ad essere freddo e deciso sotto porta per battere il proprio record personale. Per qualità e caratteristiche Leao potrebbe senza problemi sfondare il muro delle 10 reti a campionato.

Altro proposito è quello relativo all’obiettivo stagionale del Milan. Leao vuole lo Scudetto, crede in questo traguardo che i rossoneri giustamente stanno cercando di raggiungere ad ogni costo. La lotta contro i rivali cittadini dell’Inter è dura e serrata, ma con un Leao versione scintillante, Pioli potrà avere un’arma in più non di poco conto.

Infine il capitolo rinnovo. Altro desiderio assoluto di Leao è quello di restare a lungo al Milan, snobbando eventuali interessamenti che arriveranno da fuori Milano. Il portoghese ed il suo agente Jorge Mendes stanno dialogando con il club: pronta la proposta fino al giugno 2026 con ingaggio aumentato. Un ottimo punto di partenza per diventare leader e intoccabile di questo Milan.