Milan-Sampdoria, Giampaolo torna a San Siro: i precedenti contro Pioli

Il tecnico blucerchiato ha allenato i rossoneri nella prima parte della stagione 2019-2020. Le cose non andarono bene e subentrò Pioli

Quello tra il Milan e Giampaolo è stato un amore mai sbocciato. Arrivò sulla panchina del diavolo all’inizio di due stagioni fa, non ottenendo grandi risultati e dopo poche partite fu esonerato. Da lui ci si attendeva molto, perché proprio con la Sampdoria riuscì ad esprimere un gran gioco.

Pioli e Giampaolo
Pioli e Giampaolo (©Getty Images)

Ma non riuscì a ripetersi al Milan. Quello fu un inizio anno disastroso, basti pensare che il suo esonero arrivò addirittura dopo una vittoria. Tre punti ottenuti a Marassi contro il Genoa che coincidono anche con la prima rete in rossonero di Theo Hernandez (che proprio ieri ha rinnovato il suo contratto). Iconico diventò il post-partita di quella gara, quando Giampaolo cercò di difendersi dalle accuse di una squadra che giocava male ammettendo che i suoi ragazzi erano rimasti in inferiorità numerica per gran parte della partita.

Ecco, peccato che fu il Genoa a rimanere in 10 e non il Milan. Forse fu proprio questa sua confusione, più che i risultati e il gioco, che ne fece scaturire l’esonero da parte della dirigenza. Possiamo comunque ritenere una “fortuna” ciò che è successo dopo, perché al suo posto è arrivato Stefano Pioli. Anche il tecnico emiliano inizialmente ha avuto difficoltà, ma dopo la lunga pausa per l’inizio della pandemia ha iniziato ad ottenere grandi risultati ed è riuscito nell’impresa di riportare il Milan ai vertici nazionali e a far parlare di sé in ambito europeo.


Leggi anche:


Pioli vs Giampaolo: i precedenti sorridono leggermente al tecnico rossonero

Domani alle ore 12.30 i due allenatori si ritroveranno per l’ennesima volta da avversari. Giampaolo tornerà a San Siro per la terza volta dopo il suo esonero con il Milan. Negli ultimi due incontri allenava il Torino e dobbiamo tornare alla scorsa stagione. Le due squadre infatti si sono affrontate due volte nell’arco di tre giorni: la prima sfida era di campionato, secco 2-0 del Milan. 72 ore dopo fu il turno della Coppa Italia, ed i rossoneri riuscirono ad imporsi soltanto ai calci di rigore: 5-4 il risultato finale.

Per quanto riguarda i precedenti totali tra i due mister, Pioli è in leggero vantaggio sul collega. 5 le vittorie dell’attuale mister milanista, 4 le gare terminate in pareggio e altrettante vittorie da parte di Giampaolo. Quella di domani sarà la quattordicesima sfida tra i due. Speriamo ovviamente che Pioli possa allungare la sua striscia positiva.