Milan, la rivelazione dell’attaccante | Era fatta ma gli preferirono Destro

L’attaccante, che ha fatto registrare qualche presenza anche nella Nazionale Italiana, ha raccontato questo aneddoto a La Gazzetta dello Sport

Da ormai due anni e mezzo il Milan è tornato ai vertici del campionato italiano, oltre a far registrare una qualificazione in Champions League che mancava da sette stagioni. Un’impresa portata a termine da Stefano Pioli e da una dirigenza formata da uomini che tengono alla piazza.

Lecce-Bari nel 2011
Lecce-Bari nel 2011

Non sarebbe potuto essere altrimenti con l’approdo in società di Paolo Maldini, che con la maglia del Milan ha fatto la storia da capitano. Sta facendo un grande lavoro adesso da direttore, scoprendo diversi giovani talenti e ridando dignità al Milan. Quello che manca adesso è solo la vittoria di un trofeo. In questa stagione c’è la possibilità di andare in fondo sia in campionato che in Coppa Italia. In entrambe le competizioni c’è di mezzo l’Inter. Dopo anni, finalmente, le due regine di Milano sono tornate a combattere ai vertici dell’Italia.

Il passato è ormai passato, per fortuna. Ma è impossibile dimenticare le tante sofferenze a cui sono stati purtroppo costretti i tifosi rossoneri. Rose non all’altezza, giocatori svogliati, proprietà cinesi. Adesso tutto questo è ormai soltanto un brutto ricordo, perché il futuro sembra assolutamente sorridere alla piazza milanista. E’ tornato l’entusiasmo anche a San Siro: stadio sempre pieno, nonostante le restrizioni anti-Covid di questo periodo.


Leggi anche:


“Il Milan stava per prendere me, poi scelse Destro”: il racconto

Questa mattina, sulle note de La Gazzetta dello Sport, è apparsa un’intervista a Stefano Okaka. Ha raccontato un aneddoto importante che riguarda il Milan: “Nel 2015 ero vicinissimo a vestire la maglia rossonera. Avevo 24 anni, mi sentivo pronto per il salto di qualità. Ma alla fine la dirigenza preferì Destro. Successe lo stesso con l’Inter quando era allenata da Mancini. Dopo l’esperienza da giovane alla Roma avevo la possibilità di militare in un nuovo top club, ma alla fine fui costretto ad emigrare all’Anderlecht. Sicuramente prestigioso come club, ma il livello del campionato è inferiore rispetto alla Serie A“.

Dunque Stefano Okaka sarebbe stato ad un passo dal Milan nel 2015. Poi i rossoneri scelsero Destro, una mossa che comunque non si rivelò proprio azzeccata… L’ex attaccante, tra le altre, del Bari, stava per realizzare un gran sogno: quello di vestire la maglia del diavolo. Tutto sfumato però, adesso emergono soltanto rimpianti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)