Napoli-Milan, “La partita del miliardo” | Il valore delle rose a confronto

Napoli e Milan sono tra le squadre che hanno maggiormente accresciuto le proprie potenzialità, come si vede dai valori di mercato.

C’è grande attesa per il match di domani sera al ‘Maradona’ tra Napoli e Milan. Un duello importantissimo per la lotta allo Scudetto, tra due delle formazioni più continue e brillanti del campionato.

Anguissa e Kessie
Anguissa e Kessie (©LaPresse)

Un duello interessante anche per valutare i progetti tecnico-sportivi dei due club, considerati alla pari per virtuosismo e programmazione vincente. Il Milan infatti è tornato negli ultimi anni a navigare con costanza nei piani alti della classifica, mentre il Napoli (a parte la parentesi Ancelotti) è un habitué di certi livelli.

Come scrive oggi il Corriere della Sera, sarà dunque una sfida che sfiora il miliardo di euro. Ovvero il valore sommato delle rose di Napoli e Milan. Due squadre che hanno avuto e meritato una crescita nella stima economica, anche in vista del prossimo calciomercato estivo.

Quanto valgono i talenti di Napoli e Milan?

Talenti, futuri campioni e stelle dal valore in crescita costante. Napoli e Milan forse rappresentano più di tutti l’essenza di una programmazione andata a buon fine, che possa anche inficiare sui ricavi e sulle potenzialità economiche dei rispettivi proprietari.

I calciatori di maggior valore al momento delle due squadre sono senza dubbio Victor Osimhen e Rafael Leao: entrambi hanno una valutazione intorno ai 60 milioni di euro, senza escludere margini di crescita. Il nigeriano è considerato uno dei centravanti più letali della Serie A, il portoghese a sua volta è uno spacca-partite modello, ad oggi l’unico rossonero in grado di cambiare ritmo.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Almeno una cinquantina di milioni è invece la valutazione delle due ‘menti’ di centrocampo. Ovvero Fabian Ruiz del Napoli e Sandro Tonali del Milan. Ingaggiati a prezzi molto meno onerosi, i due mediani si stanno distinguendo per qualità, quantità ed incisività nel modo di giocare.

Ma non finisce qui. Elementi come Koulibaly, Tomori, Theo Hernandez, Anguissa, Diaz e Zielinski. Tutti calciatori con qualità assolute e che in estate verranno considerati dei pezzi pregiati. Con due eccezioni: Insigne a Napoli e Kessie a Milano, anche loro validissimi ma sicuri di lasciare le rispettive squadre a costo zero.

Il portale Transfermarkt dà una valutazione attuale e generale alle due rose. Il Napoli odierno vale 505,85 milioni di euro, il Milan di Pioli si attesta a 466,60 milioni. La differenza la fa il reparto offensivo, visto che in casa rossonera gente del calibro di Ibrahimovic, Giroud o Castillejo ha una stima non altissima per via dell’età o dello scarso minutaggio.

La cifra complessiva delle rose come detto si avvicina molto al miliardo in totale. Non a caso domani sera ci si aspetta una gara spettacolare e piena di talento puro.