Milan, ritorno di fiamma: ufficializzato l’addio

Il Milan può continuare a guarda in Francia per rafforzare la linea mediana. Il dirigente ufficializza l’addio del centrocampista, accostato in passato ai rossoneri

Il Milan si appresta a perdere al termine della stagione Franck Kessie. Più passa il tempo, più il centrocampista ivoriano si allontana dalla squadra rossonera. Le parti sono distanti da tempo, con il club rossonero che non va oltre i 6/6,5 milioni di euro netti a stagione, con i bonus.

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (©LaPresse)

Offerta che non convince l’ivoriano e il suo entourage che hanno sul tavolo proposte migliori, come quella del Barcellona. L’addio al Diavolo si avvicina e il Milan inevitabilmente si sta guardando attorno alla ricerca di un degno sostituto.

Non è un segreto che l’idea dei rossoneri sia quella di mettere a segno un doppio colpo dal Lille: Sven Botman, per il quale si è raggiunto un accordo a circa tre milioni di euro netti a stagione, e Renato Sanches.

Ovviamente è il portoghese il profilo scelto per sostituire Franck Kessie. I contatti con il suo entourage stanno proseguendo. Il calciatore potrebbe trasferirsi a Milano per una cifra vicina ai 20/25 milioni di euro. Una cifra non altissima dovuta al fatto che il suo contratto scadenza il 30 giugno 2023. La prossima estate dunque verrà certamente ceduto dal Lille ma bisognerà fare attenzione alla concorrenza. Oltre al Milan, il calciatore è stato accostato anche alla Juventus oltre che a diversi club di Premier League.

Alternativa francese

Indubbiamente, il club rossonero è chiamato ad avere anche un piano B e C. Un’alternativa a Renato Sanches potrebbe arrivare, ancora una volta dalla Francia, dove un giocatore che tanto piace al Milan. E’ da un po’ che non viene accostato ai rossoneri ma Boubacar Kamara continua ad essere un profilo seguito.

A giugno vedrà scadere il proprio contratto e chiaramente rappresenta un’opportunità. Anche in questo caso l’insidia maggiore è rappresentata dalla concorrenza inglese ma piace pure alla Roma.

Nel frattempo sono arrivate le dichiarazioni di Pablo Longoria, dirigente del Marsiglia, che di fatto, a La Provance, ha confermato l’addio di Kamara: “Mi assumo le mie responsabilità, sono qui da un anno e mezzo – afferma -, perdere un giocatore a fine contratto, soprattutto uno dei tuoi migliori e uno dei migliori valori in rosa, è sempre un fallimento”.