Giornata Internazionale della Donna: il Milan promuove delle iniziative

Il Milan è sempre molto attivo in ambito sociale e anche l’8 marzo, giorno in cui si celebra la festa della donna, non fa mancare il proprio supporto.

Quella di oggi è la “Giornata Internazionale della Donna” e il Milan tramite un comunicato ufficiale ha fatto sapere di aver lanciato delle iniziative che hanno lo scopo di rafforzare il proprio impegno nella promozione dell’uguaglianza di genere.

AC Milan
(foto AC Milan)

Già nei mesi scorsi il club ha dedicato a questo tema molto sensibile diversi appuntamenti del programma Tutti i colori dello Sport, ideato in collaborazione con Banco BPM per contribuire all’educazione sociale e civile degli studenti nelle scuole secondarie della Lombardia.

Per il mese di marzo il Milan ha avviato nuove iniziative. A partire da stasera inizia alle ore 21:00 “SHE”, un nuovo format settimanale del canale tematico Milan TV in cui dei personaggi femminili saranno ospiti negli Studios di Casa Milan per sottoporsi a delle interviste sulla propria vita personale e professionale, toccando anche ciò che significa essere donna nella società odierna e la sfida che questo comporta in determinati contesti. La prima ospite sarà Bebe Vio.

Inoltre, il Club vuole anche distinguersi per l’attenzione ai propri dipendenti e tesserati, con il Manifesto #weareallfootball, linee guida in dieci punti per contribuire a mitigare la conflittualità di genere nel mondo del calcio e dello sport. Per l’occasione, Casa Milan ospiterà il prossimo 16 marzo una tavola rotonda, trasmessa in streaming, in cui Elisabet Spina, Direttore Sportivo della Prima Squadra Femminile rossonera, entrerà in dialogo con figure di riferimento nel campo dell’uguaglianza di genere dentro e fuori il mondo del calcio, quali Cristiana Capotondi, Capodelegazione della Nazionale Femminile, Alessandra Kustermann, Presidente di SVS Donna Aiuta Donna Onlus, e Simona Lanzoni, Vicepresidente di Pangea Onlus.

Il Milan ha anche deciso di effettuare interventi diretti su infrastrutture e logistica per limitare al massimo che possano presentarsi disagi per lo staff tecnico e le calciatrici, favorendo una serie di incontri con psicologi ed educatori mirati all’ascolto e al confronto costruttivo.

Il  comunicato ufficiale del club diramato oggi 8 marzo termina così: “L’impegno di AC Milan per la promozione dell’uguaglianza di genere, rafforzato in occasione del mese di marzo e della Giornata Internazionale della Donna, rientra all’interno dell’universo valoriale espresso dal Manifesto RespAct per equità sociale, uguaglianza e inclusività“.