Milan: “Chiuso per l’attaccante”, c’è l’annuncio in diretta

Arriva l’annuncio in diretta. Il Milan avrebbe messo le mani sull’attaccante italiano: ecco le dichiarazioni, che non lasciano davvero dubbi

E’ ormai immancabile l’appuntamento con la Bobo Tv. Ieri sera, Antonio Cassano è tornato a parlare del Milan. Diverse le dichiarazioni dell’ex attaccante: alcune davvero interessanti.

Maldini-Massara
Maldini-Massara (©LaPresse)

Colpo in attacco – “Il Milan sta facendo un lavoro eccezionale e lo ha fatto anche l’anno scorso, ma ha perso Donnarumma e perderà anche Kessié. Con chi lo sostituirà? Hanno fatto benissimo sostituendo Donnarumma, ma servono almeno 3-4 pedine e una sarà un attaccante. Pare che abbiano chiuso per Belotti, da quello che ho raccolto”.

Antonio Cassano, dunque, conferma le voci che stanno sempre più circolando con insistenza nell’ultimo periodo. L’attaccante italiano rappresenta certamente un’opportunità per il calciomercato del Milan. Il giocatore va in scadenza di contrato con il Torino e può dunque vestire il rossonero a zero.

Le richieste di contratto non sono altissime e il suo cuore rossonero spinge il Diavolo ad essere in pole position. E’ evidente che tutto dipende dal volere di Paolo Maldini e Frederic Massara, che stimano il calciatore ma non hanno ancora deciso su chi investire per l’attacco.

Olivier Giroud, oggi, rappresenta l’unica certezza ma Zlatan Ibrahimović va sempre più verso la riconferma. Il terzo attaccante potrebbe davvero essere l’italiano così da investire con forza sugli altri reparti. Nelle prossime settimane è attesa la decisione definitiva su chi affiancherà il francese in attacco la prossima stagione.

Atalanta più forte

Antonio Cassano, che alla vigilia del match del Maradona aveva dato per favorita alla vittoria il Napoli, commenta così il successo del Milan, che chiaramente lo ha sorpreso parecchio: “Il Milan ha avuto grande fortuna con la ciabattata di Calabria, ha fatto gol – ha proseguito l’ex calciatore -. Il Milan, ancora una volta, mi ha fatto ricredere. Spirito di sacrifico, coraggio…

Compresa la Juve delle prime cinque, il Milan è la squadra meno forte e sta dando fastidio all’Inter. L’Atalanta è molto più forte del Milan, ma il Milan sta dicendo che il lavoro e le buone idee e con le evoluzione dei temi di oggi, si arrivano ai risultati”. Parole che inevitabilmente stanno facendo discutere sui social. Tanti i commenti su Twitter, ma non solo.