Milan, la nuova difesa di Pioli: scelte fatte

Il punto sulla difesa del futuro. Il Milan ha le idee chiare: tra rinforzi, addii e conferme, ecco come sarà la retroguardia in mano a Stefano Pioli

Le grandi prestazioni di Pierre Kalulu sono sotto gli occhi di tutti. Il difensore francese, ancora una volta, ha risposto presente: l’ex Lione è stato super contro il Napoli, riuscendo a limitare al massimo Osimhen, con la collaborazione di Fikayo Tomori.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Il Milan, da qui al termine della stagione, potrebbe affidarsi alla coppia franco-inglese, con uno sguardo al futuro. Sia l’ex Chelsea che il classe 2000 chiaramente faranno parte del progetto rossonero, al pari di Simon Kjaer, che Stefano Pioli aspetta a braccia aperte.

L’esplosione di Kalulu, però, non porterà il Milan a cambiare i propri piani difensivi. L’idea continua ad essere quella di comprare un grande centrale, da affiancare ai sopracitati.

La nuova difesa

Non è per nulla un segreto, come ormai vi raccontiamo da settimane, che l’obiettivo numero uno per la retroguardia è Sven Botman. Con l’olandese si è già raggiunto un accordo di massima sulla base di tre milioni di euro netti a stagione.

Il classe 2000 e il suo entourage hanno rispedito al mittente le offerte di Newcastle e Tottenham, dicendo sì al Milan.

Va chiaramente trovato l’accordo con il Lille: balla ancora qualche milione, con il Diavolo, secondo Tuttosport, che non vorrebbe andare oltre i 25 e con la richiesta che è di 30. Tutto lascia pensare che un accordo, per il bene di tutte le parti, verrà trovato ma sullo sfondo resta il nome di Bremer, che ha una valutazione simile ma per il quale la concorrenza è ancora più forte. In Italia piace praticamente a tutti, dall‘Inter, passando per la Juventus e il Napoli.

All’estero restano sullo sfondo i club spagnoli, inglesi e il Bayern Monaco. Si sa, il Milan non partecipa ad aste: difficile che possa davvero essere il calciatore del Torino il rinforzo per la difesa.

Sono con le valigie in mano Alessio Romagnoli e Matteo Gabbia. Per il capitano, il Milan ha presentato un’offerta inferiore ai tre milioni di euro. Offerta che non sembra bastare e la Lazio è sempre più un’idea valida. Per il giovane centrale di scuola rossonera, invece, potrebbe esserci un prestito per poter crescere con maggiore