Donnarumma sul passaggio al PSG: “Era destino, qui farò la storia”

L’ex portiere del Milan torna ancora a parlare del suo trasferimento in Francia, dopo aver lasciato i rossoneri a costo zero.

Oramai, ogni dichiarazione rilasciata da Gianluigi Donnarumma sulla propria carriera da portiere, porta con sé diverse discussioni. Un po’ come capitato qualche settimana fa.

donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©LaPresse)

L’ex portiere rossonero era tornato sul suo addio al Milan, facendo intendere a sorpresa che la partenza a costo zero della scorsa estate fosse una decisione dettata dal club.

Gigio aveva ammesso di essere stato messo alla porta dai rossoneri per le divergenze contrattuali, quando in realtà il d.s. Ricky Massara ha risposto piccato che la scelte di lasciare Milanello fosse stata tutta del classe ’99, dopo aver rifiutato diverse proposte per rinnovare.

Donnarumma: “Ecco chi mi ha consigliato Parigi”

Oggi Donnarumma è tornato a parlare di sé e delle proprie scelte, senza però mettere in mezzo il Milan. L’emittente BeIn Sport lo ha interpellato sulla sua prima stagione in Francia, in uno dei club più ambiziosi e ricchi del mondo.

In particolare il portiere ha fatto sapere come è nata la scelta di giocare al PSG dopo la fine del rapporto con il Milan: “Il PSG mi cercava da tempo e non mi ha mai mollato, so che il club mi voleva anche prima. Era destino che io finissi a giocare a Parigi. Sono molto orgoglioso di farne parte”.

Poi Donnarumma ha svelato chi è stato il suo primo consigliere: “Gigi Buffon mi ha detto di scegliere il PSG, di provare questa esperienza e di fare la storia del club”.

Un gran peccato che il talento di Castellammare di Stabia non abbia voluto fare la storia del Milan invece, un club che lo ha lanciato e protetto per molti anni, soprattutto quando era ancora minorenne. Ma i rossoneri si possono consolare con Mike Maignan, uno dei portieri europei più interessanti in circolazione.