Milan, cresce il valore della rosa: boom dei titolari

Il valore dei calciatori del Milan è in crescita ma fa discutere. Valgono decisamente di più tutti i protagonisti della squadra di Stefano Pioli

La Gazzetta dello Sport torna a dare i numeri. Lo fa assegnando un nuovo valore ai calciatori del Milan, che indubbiamente sono cresciuti rispetto al passato. Tutti sono migliorati, rispetto alla scorsa stagione.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Tra gli elementi che hanno visto crescere maggiormente il loro valore ci sono sicuramente Fikayo Tomori, che da 29 milioni di euro è passato a 45 milioni. Lo ha raddoppiato Sandro Tonali, ora arrivato a 40, come Ismael Bennacer.

I giocatori che valgono di più all’interno della rosa del Milan sono però altri: Theo Hernandez, Rafael Leao e Franck Kessie vengono valutati 50 milioni di euro, con il portoghese e il francese, che sono cresciuti di dieci milioni.

Hanno raggiunto i 30 milioni di euro, invece, Mike Maignan, che è riuscito nel miglior dei modi a raccogliere l’eredità di Gianluigi Donnarumma, e Davide Calabria, diventato sempre più un punto fermo della squadra di Stefano Pioli.

Con Pierre Kalulu, rivelazione della stagione, con la sua crescita esponenziale sul campo, con prestazioni davvero fantastiche, non si andrebbe oltre ai 15 milioni di euro.

Un prezzo che non convince per nulla i tifosi che come accade di solito si stanno scatenando sui social.

Non solo Kalulu

E’ evidente che il giochino fatto dal giornale si presta a discussioni. Il valore, troppo basso di Kalulu, non piace per nulla. Ma non convincono nemmeno Theo Hernandez, Tonali, Tomori, e Rafael Leao. Prezzi troppo bassi per calciatori che sono oggi protagonisti della squadra che sta guidando la classifica in Serie A. Prezzi che non convincono soprattutto se paragonati a quelli di altre squadre. Viene subito da pensare alle valutazioni che si fanno per i giocatori del Sassuolo.

Ma è chiaro, come detto, che si trattano di valutazioni soggettive. D’altronde alla fine, come è giusto che sia, è il venditore (se mai dovesse decidere di privarsi di qualcuno) e in questo in caso il Milan a fare il prezzo e siamo certi che per Theo Hernández o per Rafael Leâo, 50 milioni di euro non potranno minimamente bastare