Milan, rendimento top con le big: la speciale classifica non lascia dubbi

La squadra di Stefano Pioli ha trovato il suo equilibrio perfetto soprattutto quando deve esaltarsi. Ora serve continuità in tutte le partite

E’ un Milan che regala emozioni in questa stagione, sia nella buona che nella cattiva sorte. Un’altalena continua di sensazioni, a cui i tifosi rossoneri non erano più abituati. Questo è un segno chiaro che il Diavolo è tornato e fa le cose sul serio. Finalmente, da un paio di anni, il Milan è tornato a lottare per lo Scudetto.

Napoli-Milan
Napoli-Milan (©LaPresse) 

Questa situazione non può che giovare a tutti. Alla società stessa, tornata ai vertici del campionato italiano, ma anche a tutta la Serie A perché il Milan rappresenta in gran parte la storia di questo torneo. Certo è che ci sono molte cose su cui ancora si può e si deve lavorare. Pioli sta svolgendo un grandissimo lavoro, riportando la squadra anche in Champions League, e ridando un lustro importante ad un club che negli ultimi dieci anni lo stava perdendo.

Le statistiche dicono che il Milan fa molto bene con le grandi del campionato, ma si adagia sugli allori quando deve giocare con le cosiddette “piccole“. I punti persi in questa stagione sono eloquenti, perché sono arrivati quasi ed esclusivamente proprio nelle partite in cui sembrava scontata la vittoria. Gare come quelle contro lo Spezia, l’Udinese, la Salernitana, solo per citarne alcune, in cui era necessario portare a casa i tre punti e invece i rossoneri non ci sono riusciti, forse per una eccessiva sottovalutazione dell’avversario, o magari è stata solo sfortuna. Fatto sta che per vincere i campionati sono proprio queste le partite che bisogna vincere.

Il Milan con le “grandi” non sbaglia: davanti a tutti negli scontri diretti

Le cose cambiano notevolmente quando il Milan affronta le big della Serie A, ovvero principalmente le prime quattro in classifica in questo momento: Juventus, Inter, Napoli. Contro queste squadre c’è un cambio di marcia impressionante, un’attenzione notevole, un gioco ed una preparazione perfetti. La speciale classifica che comprende gli scontri dirette tra queste quattro squadre dice che i rossoneri sono avanti a tutti:

  • MILAN: 9 punti
  • NAPOLI: 8 punti
  • INTER: 6 punti *
  • JUVENTUS: 4 punti *
* manca Juventus-Inter, ancora da disputare
In 6 partite disputate, sono arrivati 3 pareggi (due con la Juventus, uno con l’Inter all’andata), 1 sconfitta (all’andata con il Napoli) e 2 vittorie (entrambe fuori casa con Inter e Napoli). Nessuno delle prime quattro ha fatto meglio. Cosa significa questo? Semplicemente che la squadra di Pioli ha raggiunto un livello di maturità che non gli fa sbagliare le partite che contano. E questa è una grande cosa. Ora bisogna fare il salto di qualità definitivo, riuscendo a non sbagliare più le gare che sono maggiormente alla portata. E lì che poi si fa la differenza!