Milan dalla UEFA, ottimismo dopo l’incontro: il punto

Gazidis e Furlani hanno incontrato la UEFA in Svizzera: arrivano segnali positivi dal club rossonero.

Il Milan da tanti anni chiude i bilanci con dei passivi pesanti e l’emergenza Covid-19 non è stata affatto di aiuto, tutt’altro. Come tutte le altre società calcistiche, anche quella rossonera ha dovuto subire delle conseguenze in termini di mancati ricavi.

Ivan Gazidis
Ivan Gazidis (©LaPresse)

Se l’esercizio 2019/202o si era chiuso con un -190 milioni di euro, quello 2020/2021 ha fatto segnare un -90. Il Diavolo è riuscito a più che dimezzare le perdite e per il 2021/2022 è previsto un ulteriore decremento del passivo. Un segnale importante anche nell’ottica di sistemarsi a livello di Fair Play Finanziario.

Gazidis e Furlani incontrano la UEFA: Milan verso il settlement agreement?

L’amministratore delegato Ivan Gazidis è volato in Svizzera per incontrare la UEFA. Con lui a Nyon c’era anche Giorgio Furlani, membro del Consiglio di Amministrazione del Milan e portfolio manager di Elliott Management Corporation. Hanno avuto un’audizione con il Club Financial Control Body per discutere della situazione finanziaria rossonera.

Come riportato dal quotidiano Tuttosport, il Milan ha rispettato le linee guida che erano state concordante con la UEFA attraverso il Consent Award del 28 giugno 2019 davanti al TAS di Losanna. Il trend dei conti rossoneri è in deciso miglioramento. Aver più che dimezzato le perdite nell’ultimo esercizio è stato molto apprezzato a Nyon. Il lavoro di Gazidis e di tutto il management sta dando i frutti auspicati.

L’amministratore delegato del Milan e Furlani hanno fatto una ricca presentazione sulla situazione del club, inserendo un prospetto che indica la proiezione di crescita e di sostenibilità nel presente e nel futuro, con l’apertura a nuovi brand che possono dare ulteriore stabilità. I dati sono incoraggianti e trapela fiducia sulla decisione che dovrà prendere la UEFA.

La prossima perdita a bilancio dovrebbe aggirarsi sui 50 milioni, a ulteriore conferma del fatto che i conti sono in miglioramento e che si arriverà presto al pareggio. Il piano di sviluppo messo in atto sta dando risultati e, come riportato anche da La Gazzetta dello Sport, è stato presentato alla UEFA un piano di rafforzamento di tutte le strutture societarie.

Da Casa Milan trapela ottimismo. Vedremo se alla fine verrà stipulato un settlement agreement, ovvero un accordo che prevede di dover scontare delle sanzioni e un percorso di rientro nei parametri del Fair Play Finanziario.