Milan, idea low-cost: il pupillo di Pioli come alternativa a Botman

Opportunità di mercato per il Milan di Pioli in difesa. Il calciatore potrebbe lasciare la propria squadra perché non rinnova.

Fiorentina
La Fiorentina (©LaPresse)

Si sa che il Milan durante la prossima sessione estiva di calciomercato interverrà in difesa. La squadra di Stefano Pioli dovrebbe prendere un centrale, ruolo che poteva essere già rimpolpato a gennaio.

Il contratto in scadenza di Alessio Romagnoli e le condizioni tutte da valutare di Simon Kjaer dopo la rottura del legamento crociato sembrano orientare il Milan verso l’acquisto di uno stopper con caratteristiche ben precise.

Servirà un difensore completo, dai piedi buoni e dalla fisicità importante, che possa dare compattezza e qualità al reparto. Il nome più caldo resta quello di Sven Botman, centrale del Lille classe 2000 per il quale sono stati già avviati i primi contatti formali nelle scorse settimane.

Scadenza a giugno 2023, in estate può partite a basso costo

Botman è dunque il nome numero uno sul taccuino di Paolo Maldini e Frederic Massara, perché ha tutte le caratteristiche ideali che il Milan starebbe ricercando nel proprio difensore del futuro.

Ma non è il solo profilo inseguito. Botman ha già dato l’ok per un futuro trasferimento al Milan, ma il club deve anche convincere il Lille a cederlo per una cifra non altissima, abbassando di fatto le pretese di 30-35 milioni di euro che esprimeva durante la sessione invernale. Inoltre c’è la concorrenza del Newcastle United del fondo arabo, pronti ad investire sull’olandese.

Ecco perché, secondo la Gazzetta dello Sport, tornerebbe di moda il profilo di Nikola Milenkovic, come prima alternativa a Botman. Il serbo è un vecchio pallino del Milan, che ha sempre considerato l’attuale capitano della Fiorentina come un nome caldo e intrigante per rinforzarsi in difesa.

Milenkovic
Nikola Milenkovic (©LaPresse)

Da Firenze giungono notizie interessanti. Milenkovic è in scadenza a giugno 2023 con i viola e per ora non si parla di rinnovo. Il serbo già ha prolungato nel recente passato per non mettere in difficoltà il suo club, ma è probabile che segua la strada del connazionale Vlahovic: ovvero rifiutare il rinnovo e scegliere un futuro altrove.

Il Milan c’è e segue l’evoluzione dei fatti da lontano. Come detto il club sta puntando tutto su Botman e vuole chiudere al più presto, ma se non dovesse andare in porto nel breve tornerebbe di moda Milenkovic. Il serbo, da sempre un pupillo di Pioli (che lo ha allenato alla Fiorentina), inoltre è giocatore di grande dinamismo: sa giocare sia come terzino destro che come difensore centrale puro. Vista la scadenza prossima di contratto il suo valore di mercato è anche più basso: può spostarsi per massimo 20 milioni di euro.