Milan, svincolato d’elité dal Psg: è il sogno dei tifosi

Un altro svincolato di lusso infiammerà la sessione estiva di mercato 2022. Anche il Milan potrebbe risultare interessato.

Il fallimento europeo del Paris St. Germain ha stupito tutto il mondo del calcio internazionale. Nonostante gli investimenti clamorosi della proprietà qatariota, l’ambizione di vincere la Champions League è rimandata ulteriormente.

PSG
Paris St. Germain (©LaPresse)

L’uscita di scena contro il Real Madrid ha dichiarato l’ennesimo flop europeo dei parigini. Non sono bastati gli arrivi di campionissimi come Leo Messi, Hakimi, Sergio Ramos o Donnarumma durante la scorsa sessione estiva: la Champions resta una chimera per la squadra di Pochettino, ora fischiata anche dai propri tifosi.

Non è da escludere che in vista della prossima stagione avvenga una piccola rivoluzione interna nel PSG. La società sta infatti valutando nuovi innesti, ma non prima di aver salutato alcuni calciatori, anche di spessore rilevante, pronti a fare le valigie dopo le delusioni recenti.

L’argentino se ne va: non c’è l’accordo sul rinnovo

Le ultime notizie che arrivano da Parigi parlano infatti di un fuggi-fuggi che riguarda calciatori titolari del PSG. Leonardo non intende confermare diversi volti noti, che potrebbero diventare pezzi pregiati sul mercato internazionale.

Si è vociferato spesso dell’addio di Kylian Mbappé, già promesso sposo del Real. Ma anche lo stesso Messi, fischiato incredibilmente dal Parco dei Principi, starebbe sondando il terreno per un ritorno romantico al Barcellona. Altro top player del PSG in partenza è l’argentino Angel Di Maria, tuttofare dell’attacco francese.

Il calciatore nato a Rosario nel 1988 è un veterano dei parigini, anche se in Europa si è contraddistinto già con le maglie di Benfica, Real e Manchester United. Secondo le ultime indicazioni che arrivano dalla Francia, Di Maria non rinnoverà il contratto con il PSG. Una decisione presa principalmente dal club, che nonostante la stima per l’argentino, ha scelto di lasciarlo andar via anche per svecchiare la rosa.

di maria
Angel Di Maria (©LaPresse)

Una partenza a parametro zero che fa già gola a molte società di livello internazionali. Persino al Milan, al quale è stato accostato il cartellino di Di Maria come rinforzo d’esperienza e di classe. Effettivamente Stefano Pioli non disdegnerebbe un upgrade sulla corsia destra d’attacco, visti i rendimenti altalenanti di Messias e le qualità ancor acerbe di Saelemaekers.

Il problema, quando si parla di calciatori in uscita dal PSG, è sempre lo stipendio. Di Maria ha uno degli ingaggi meno elevati della rosa, ma pur sempre importante: percepisce 7,5 milioni di euro all’anno. Il Milan potrebbe spendere meno grazie al Decreto Crescita, ma verrebbe chiesto uno sforzo all’esterno argentino per non pesare troppo sul bilancio.