Cagliari-Milan, gol capolavoro: 12 passaggi, Bennacer inizia e finisce – VIDEO

La splendida azione del gol-vittoria di ieri del Milan sul Cagliari. Un capolavoro corale che ha deciso la sfida alla Unipol Arena.

Il Milan ha vinto una battaglia fondamentale ieri sera. Il successo di Cagliari non era qualcosa di semplice, né scontato. Sia per i precedenti non brillanti dei rossoneri contro le medio-piccole, sia per la voglia dei sardi di ottenere punti salvezza.

Cagliari-Milan
Cagliari-Milan (©LaPresse)

A decidere il match è stato un bellissimo gol di Ismael Bennacer. Non esattamente un bomber, ma calciatore che vanta qualità tecniche di assoluta caratura. Un altro centro determinante per l’algerino, dopo quello in casa del Bologna.

Ma riguardando l’intera azione del vantaggio rossonero, si può notare come si tratti di un’azione corale, eseguita perfettamente, che ha chiamato in causa quasi tutti i componenti. Movimenti e giocate precise che hanno portato Bennacer a trovare l’angolino giusto.

Cagliari-Milan, gol Bennacer: l’azione è spettacolare

L’azione vincente al 59′ minuto di Cagliari-Milan nasce proprio dall’aggressività di Bennacer, non a caso considerato migliore in campo ieri alla Unipol Arena secondo molti quotidiani nazionali. L’algerino strappa regolarmente il pallone dai piedi di Lykogiannis e fa partire la risalita del Milan.

La giocata corale chiama in causa 6 calciatori, coinvolti brillantemente nei circa 30 secondi di costruzione. Da Bennacer il pallone transita per Brahim Diaz, che dialoga bene sulla trequarti con Giroud. Fondamentale il movimento a venire incontro del francese, maestro nelle sponde e nelle giocate spalle alla porta.

Coinvolti anche Theo Hernandez (ieri straripante da ala aggiunta) e Kessie, che ha utilizzato la sua robusta fisicità per eludere la doppia pressione del Cagliari e scaricare ancora per Diaz. Poi doppio scambio al limite dell’area, prima con Messias e poi ancora con Giroud per mandare in crisi l’uscita della difesa.

Infine l’intelligenza del numero 9 francese, che vede il rimorchio di Bennacer e gli appoggia il pallone sul sinistro coi tempi giusti. Perfetta la conclusione del centrocampista ex Empoli, il quale aveva seguito l’azione con grande intelligenza, bucando Cragno sul secondo palo e regalando tre punti d’oro al Milan.

Tutto costruito, tutto studiato in allenamento. L’azione del Milan è avvolgente e fatta con i tempi giusti, senza improvvisazione o giocate individuali della speranza. A prescindere da classifiche, pronostici o calendari, una squadra che gioca a memoria come quella di Pioli merita certamente la vetta del campionato.