Bologna-Inter, nuovo ricorso nerazzurro al CONI: obiettivo vittoria a tavolino

L’Inter non si arrende, vuole la vittoria a tavolino contro il Bologna: presentato il ricorso al CONI.

Il 6 gennaio si doveva disputare Bologna-Inter, ma la partita di campionato non venne giocata a causa dei diversi casi di Covid nella squadra emiliana. Il Giudice Sportivo della Lega Serie A e la Corte Sportiva d’Appello della FIGC hanno stabilito che debba essere rigiocata in un’altra data.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi (©LaPresse)

Il club nerazzurro, però, sta facendo di tutto per ottenere la vittoria a tavolino per 3-0. I ricorsi presentati rendono impossibile alla Lega Serie A mettere in calendario il recupero della partita. L’ultimo ricorso è quello rivolto al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, terzo e ultimo grado della giustizia sportiva.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’Inter aveva tempo fino al 25 marzo per presentarlo e in queste ore si è mossa ufficialmente. Nella speranza che venga respinto anche questo, restano due momenti più probabili per recuperare la sfida di campionato a Bologna: nell’ultima settimana di aprile (ad esempio mercoledì 27) oppure nella prima settimana di maggio (ad esempio mercoledì 4). La settimana tra il 18 e il 24 aprile è fuori gioco perché il 19 è in programma la semifinale di ritorno della Coppa Italia tra Inter e Milan.

Il ricorso al CONI dovrebbe essere discusso tra due-tre settimane. Le parti in causa hanno un mese di tempo per presentare le proprie memorie difensive, poi si aspetterà il verdetto. Sicuramente questa vicenda non fa onore alla società nerazzurra, anche se aveva il diritto di presentare dei ricorsi. Ma non ci fa una bella figura.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)