Calciomercato Milan, l’esterno non rinnova | Occasione a zero

Il club rossonero potrebbe prendere un rinforzo a parametro zero per la fascia destra: un colpo che sarebbe importante per mister Pioli.

Se a sinistra il Milan ha in Rafael Leao un esterno che dà abbastanza garanzie in termini realizzativi, a destra la situazione è diversa. Junior Messias e Alexis Saelemaekers faticano a incidere con gol e assist.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Nella scorsa sessione estiva del calciomercato i tifosi rossoneri si aspettavano un innesto di livello sulla corsia destra, ma nessuna trattativa è andata in porto. Alla fine Paolo Maldini e Frederic Massara hanno deciso di scommettere su Messias, che a Crotone aveva fatto bene ma che non aveva mai giocato in una squadra più importante di quella calabrese.

Il 30enne brasiliano ha collezionato 5 gol in 24 presenze totali in questa stagione. Le rete che più è rimasta impressa è quella decisiva segnata in Champions League contro l’Atletico Madrid al Wanda Metropolitano. Anche se ci ha messo tanto impegno per dimostrare di essere all’altezza della maglia rossonera, il rendimento di Messias non sta convincendo pienamente e il suo riscatto è in dubbio.

Milan, rinforzo dalla Juventus in estate?

Nel caso in cui Messias non venisse riscattato, il Milan si ritroverebbe a dover prendere un nuovo esterno destro offensivo. Da ricordare che in quel ruolo partirà anche Samuel Castillejo, ormai da tempo fuori dai progetti di Pioli, e dunque potrebbe rimanere solo Alexis Saelemaekers tra coloro oggi in organico.

Per aumentare il livello della squadra farebbe certamente comodo un innesto in quel ruolo, però Maldini e Massara devono anche fare i conti con l’equilibrio dei conti di bilancio. Non sarà possibile fare investimenti onerosi in tutte le posizioni nelle quali servirebbe intervenire. Saranno sfruttate anche delle occasioni in prestito oppure a parametro zero.

Saelemaekers Bernardeschi
Alexis Saelemaekers e Federico Bernardeschi (©LaPresse)

Un’occasione potrebbe essere rappresentata da Federico Bernardeschi, il cui contratto con la Juventus scade a giugno 2022. La trattativa per il rinnovo va avanti da tempo, ma senza che le parti arrivino a un accordo.

Il giornalista Niccolò Schira conferma che c’è distanza tra domanda e offerta. Bernardeschi chiede un prolungamento annuale con lo stesso stipendio attuale da 4,2 milioni di euro netti più bonus all’anno. La Juventus offre un rinnovo triennale con ingaggio da 3 milioni a stagione.

In questo momento l’intesa è lontana e non è escluso che l’ex esterno offensivo della Fiorentina lasci Torino. Potrebbe fare comodo al Milan, che però dovrebbe proporre uno stipendio superiore a quello messo sul tavolo dalla Juve e corrispondere alcuni milioni di commissione all’agente del giocatore. Vedremo se ci saranno sviluppi.