La doppia firma più importante: fumata bianca al Milan

Doppia firma in arrivo. I rinnovi più importanti sono davvero pronti: accordi, mai in discussione. Si legheranno al club fino al 30 giugno 2024 con opzione per il 2025

A otto giornate dalla fine il Milan di Stefano Pioli è al primo posto in classifica. Davvero in pochissimi, addetti ai lavori e non, avrebbero mai pensato, ad inizio stagione, di vedere Tonali e compagni in lotta per lo Scudetto. In pochi ci credevano: i pronostici degli esperti davano i rossoneri dietro a Inter, Juventus, Napoli e Atalanta.

Maldini e Massara
Maldini e Massara (©LaPresse)

Un pronostico che faceva sorridere Paolo Maldini, che ha visto crescere la sua creatura dal primo giorno. Per il dirigente rossonero era impensabile un crollo della sua squadra, che la passata stagione aveva chiuso al secondo posto.

Un anno di esperienza in più per i giovani e l’inserimento in rosa di gente che ha imparato a vincere come Giroud non potevano far altro che far migliorare il Diavolo.

Oggi, ancora, una volta, tutti a dare ragione a Paolo Maldini. La bandiera del Milan da quando è tornato in rossonero non ha sbagliato un colpo: gli acquisti che hanno reso grande i rossoneri portano la sua firma, oltre quella di Frederic Massara.

Il più grande successo dei due dirigenti è stato, però, quello di credere in Stefano Pioli, quando tutti ormai si erano abituati all’idea di avere in panchina Ralf Rangnick. Poi tutti sanno come è andata a finire la storia.

Firme in arrivo

Da un addio certo di Maldini, Massara e Pioli si è passati, così, alla rinascita del Diavolo. Una rinascita che dovrà portare, inevitabilmente, alla vittoria, magari già in questa Primavera, o magari la prossima ma la strada del Milan è ormai davvero tracciata.

Pian piano si sta tornando ai livelli conosciuti nell’era Berlusconi e gran parte del merito è di Paolo Maldini. E’ evidente che la storia d’amore tra l’ex numero 3 rossonero e il club debba andare avanti.

Nessuno ormai lo mette in discussione e le firme sul rinnovo sono davvero una formalità, come chiaramente, anche per Frederic Massara. I due dirigenti, come raccontato nei giorni scorsi, sono prossimi al prolungamento del contratto. Nicolò Schira ha aggiunto che i due si legheranno al Milan fino al 30 giugno 2024, con opzione al 2025.