Italia, Calabria non convocato: Mancini spiega il motivo

Giovedì l’Italia giocherà contro la Macedonia per raggiungere la finale degli spareggi che valgono l’accesso al Mondiale in Qatar. Roberto Mancini ha fatto le sue scelte e ha dovuto inevitabilmente lasciar fuori qualcuno.

Davide Calabria
Davide Calabria (©LaPresse)

Tra i calciatori non chiamati ci sono anche due rossoneri, Alessio Romagnoli e Davide Calabria. Per la retroguardia azzurra il ct ha preferito scegliere altri profili lasciando ovviamente grande amarezza in loro. Mancini inoltre ha rinunciato una seconda volta a Calabria quando, nella giornata di ieri, appreso dell’infortunio di Di Lorenzo, ha deciso di chiamare lo juventino Mattia De Sciglio per coprire il ruolo di terzino destro.

Nella conferenza stampa di presentazione alla sfida contro i macedoni, il tecnico ha spiegato il motivo delle scelte, affermando di non poter accontentare tutti: “Ho cercato di portare chi poteva essere più utile. Non abbiamo tanto spazio per provare cose nuove, abbiamo solo due allenamenti. La base è quella dei giocatori venuti all’Europeo, tranne Bernardeschi che non stava benissimo. Non potevo portare 40, così sono già abbastanza. Su chi non sta ancora benissimo faremo delle valutazioni”.

Mancini ha poi aggiunto: “Non ci sono grandi motivazioni: anche sul piano numerico non potevo portarne un altro. E’ chiaro che lasciare un giocatore a casa dispiace sempre, che si tratti di Balotelli, Calabria o Bernardeschi”. Saranno quindi due settimane di riposo e allenamento a Milanello per Romagnoli e Calabria, che potranno preparare al meglio la gara contro il Bologna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)