Chi è Asllani, l’ennesimo talento dell’Empoli puntato da Maldini

Andiamo a conoscere meglio il giovane centrocampista albanese sui cui si stanno muovendo i rossoneri

Il Milan è sempre alla ricerca di giovani prospetti per il futuro e monitora costantemente i talenti, all’estero, ma anche in Serie A. Proprio in Italia Maldini ha fiutato un nuovo possibile obiettivo per i rossoneri.

Kristjan Asllani
Kristjan Asllani (©LaPresse)

Come riportato dal giornalista Alfredo Pedullà, i rossoneri hanno messo nel mirino il nuovo gioiellino dell’Empoli, il classe 2002 Kristjan Asllani, centrocampista che si sta prendendo la scena in questo finale di stagione con la squadra di Andreazzoli. Maldini e Massara, hanno intenzione di muoversi per tempo ed anticipare la concorrenza, che non è poca per lui. In Italia lo seguono con interesse anche Juventus e Inter, ma la vera minaccia è il Manchester City di Guardiola, un avversario difficilmente superabile sul mercato.

C’è ottimismo per quanto riguarda la buona riuscita dell’affare, che potrebbe aggirarsi intorno ai 10 milioni, magari lasciando il giocatore in prestito un altro anno in Toscana, come avvenuto con il Bordeuax per Yacine Adli. Milan e Empoli hanno chiuso diversi affare negli ultimi anni, come dimostrano gli arrivi a Milanello di Bennacer e Krunic, quindi il rapporto tra le due società si presume molto buono. Ma andiamo a conoscere meglio questo giovane centrocampista.

Toscano d’adozione, all’Empoli grazie a Pratali

Asllani è albanese soltanto di nascita, si è trasferito in Italia con la sua famiglia all’età di due anni, stabilendosi a Buti, in provincia di Pisa. Ha fatto tutto la trafila delle giovanili, dal 2012 fino all’anno scorso. Asllani è all’Empoli grazie a Francesco Pratali. E’ stato l’ex difensore dei toscani a consigliargli questa soluzione per l’inizio della sua carriera. L’anno scorso ha vinto il campionato in Primavera (7 gol e 3 assist), in squadra con Viti, altro giovane che molto piace ai rossoneri.

In queste ultime settimane è diventato una pedina imprescindibile nello scacchiere di Aurelio Andreazzoli, che lo ha piazzato come vertice basso del suo centrocampo a rombo. Eppure Asllani ha iniziato a giocare come centrocampista. Parliamo di un centrocampista duttile, regista abile nell’impostazione e dotato di un ottimo senso della posizione. E’ molto bravo a dettare i tempi di gioco e ricorda vagamente il playmaker della Fiorentina, Lucas Torreira.

Quest’anno ha già totalizzato 15 presenze in Serie A e 3 in Coppa Italia, nonché 3 presenze e 3 gol in Youth League con la Primavera. Il Milan perderà diversi elementi in mezzo al campo (Kessie e Bakayoko certamente) e un rinforzo di prospettiva come Asllani può sicuramente far comodo a Stefano Pioli.