In scadenza con il Chelsea, l’agente rivela: “Ho parlato con Massara”

Il procuratore del centrocampista specifica di aver parlato con diversi club in passato, tra cui anche i rossoneri 

C’è una nuova indiscrezione di mercato in casa Milan e arriva direttamente dalle parole di un procuratore. Che i rossoneri faranno qualcosa a centrocampo è certo, ma bisogna ancora capire come si muoveranno.

Jorginho
Jorginho (©LaPresse)

Maldini e Massara sanno di dover far fronte alla partenza di un giocatore importante come Franck Kessie in mezzo al campo e, per sostituirlo al meglio, è necessario muoversi nei giusti tempi e andare a sondare il terreno per giocatori di livello, il cui futuro magari è in bilico o comunque incerto. La società rossonera vuole fare le cose in grande per il prossimo anno e non ha nessuna intenzione di ridimensionare la propria rosa.

Continuano infatti ad essere accostati al Diavolo nomi molto importanti. L’ultimo, in ordine cronologico, è quello di Jorginho. Il centrocampista del Chelsea ha il contratto in scadenza nel 2023 e il suo procuratore, Joao Santos ha fatto capire che il suo assistito potrebbe anche lasciare Londra. Queste le parole: “Può tornare in Italia? Per lui sarebbe un sogno. Il suo cuore è qui. Può giocare con Milan, Juve, Inter, ma anche Roma o Napoli“.

Joao Santos rivela i discorsi con Massara in passato

“Sono tanti i club interessati a lui – ha spiegato Joao Santos – In passato ho parlato con il Psg, il Barcellona, e anche con Massara del Milan, non so se lo vogliono adesso. Anche con Massara parlo, non so però se sono ancora interessati. La realtà però è che in questo momento non si può fare niente. Il Chelsea non può vendere, comprare o rinnovare i contratti. Jorginho ha ancora un contratto fino al giugno 2023: dopo il Mondiale vedremo di lavorare per il suo rinnovo”.

Al momento i rossoneri stanno cercando un centrocampista con caratteristiche diverse dall’italo-brasiliano. Per sostituire Kessie serve infatti un incontrista, che possa garantire corsa e muscoli alla mediana di Stefano Pioli. E’ chiaro però che si fosse la possibilità di arrivare a un giocatore di questo livello, la dirigenza rossonera potrebbe valutare i margini di un’eventuale operazione per portare a Milanello il campione d’Europa con l’Italia che con il Chelsea.