Milan, tramonta un’opzione per l’attacco: non vuole tradire i suoi tifosi

Il futuro del centravanti non sarà in rossonero: due opzioni possibili per il suo futuro

Il mese di marzo è molto importante anche per quanto riguarda i ragionamenti sulla prossima stagione. Molti calciatori stanno cominciando infatti a fare le dovute riflessioni sul proprio futuro, anche in base alla loro situazione contrattuale.

Maldini e Massara
Maldini e Massara (©LaPresse)

In questi giorni infatti stanno uscendo diverse notizie infatti in merito ai rinnovi di contratto dei giocatori in scadenza, vedi quello di oggi di Brozovic con l’Inter, o agli accordi non raggiunti (Dybala). Le varie società stanno portando a termine le loro valutazioni sui giocatori in rosa perché dalle prossime settimane dovranno iniziate a programmare il mercato in entrata.

Il Milan rimane vigile sulla situazione di questi calciatori e monitora gli sviluppi. I rossoneri devono operare in diversi ruoli quest’estate e qualche colpo a parametro zero per risparmiare sul budget può fare sicuramente comodo. Ciò soprattutto se lo stesso Diavolo non riuscirà a prolungare i calciatori in scadenza o deciderà di non rinnovare quelli in prestito. I nomi in ballo in questo senso sono ora Ibrahimovic, Romagnoli, Messias e Florenzi, con quest’ultimo che sembra però vicinissimo al riscatto.

Mertens non è un’ipotesi: futuro a Napoli o in America

Non sembra poter essere un’opzione per rinforzare la squadra di Pioli quella di Dries Mertens. L’attaccante del Napoli è in scadenza ma, come riferito da Sky Sport, il suo futuro è limitato a due possibili opzioni. La prima è quella della permanenza con la squadra partenopea: il belga sta per veder nascere il suo primogenito e farà di tutto per convincere la società a rimanere almeno per un altro anno. Sky Sport spiega che i partenopei hanno un’opzione unilaterale per il rinnovo, che però non sono del tutto convinti di esercitare.

In caso di addio, l’altra possibilità per Mertens sarebbe un approdo in America, quindi decisamente una  nuova esperienza di vita. Niente Serie A se non a Napoli quindi per il 34enne, che era stato accostato (senza troppa insistenza) anche al Milan. Nei giorni scorsi si era parlato di contatti esplorativi da parte della dirigenza rossonera, ma sembra proprio che le intenzioni dell’attaccante siano tutt’altre.